Il Blog di #Grillo e le pubblicità,quando la pezza è peggio del buco..

Da giorni gira in rete lo screenshot che un utente ha fatto sul blog del Presidente Grillo e che riprende,come vediamo, la pubblicità di un sito di gioco d’azzardo accanto ad un articolo che riporta i lavori del m5s contro lo stesso.

L’incoerenza del tutto è palese ed ironica e non si tratta di un caso isolato

Ecco quindi che la Cittadina Giulia Grillo si sente in dovere di controbattere,e lo fa così:

La festa dei troll su twitter è sempre aperta alla menzogna e alla diffamazione per cui dedicherò qualche minuto del mio tempo per fargli fare la figura che meritano.

Una delle loro “accuse preferite” è quella di affermare che Beppe Grillo nel suo blog pubblicizzi le slot machine e quindi PRENDA SOLDI dai signori del gioco d’azzardo.
Questo lo dicono nonostante il blog ed il gruppo parlamentare abbiano portati avanti una campagna politica e una serie di azioni legislative ben precise e documentate contro il gioco d’azzardo.
La becera accusa, per la quale Beppe potrebbe certamente chiedere adeguato risarcimento, deriva dal fatto che è apparsa la pubblicità di una slot machine sul blog di beppe Grillo per cui i #twittertroll hanno fatto lo screenshot diffondendola su internet come se avessero scoperto i rotoli del mar morto.
La loro ignoranza è pari solo alla loro malafede.
Infatti nell’immagine qui ho messo sotto la loro “prova contro Beppe” e sopra la foto di due computer, il mio e quello di matteo mantero che nello stesso istante visualizzano il blog di beppe grillo.
Ebbene alla destra guardando attentamente (e pure il banner sopra ma non si vede) appaiono due pubblicità diverse.
Quelle pubblicità non sono messe lì da beppe grillo ma sono immagini pubblicitarie indicizzate da google che appaiono automaticamente a secondo del tipo di parole e ricerche che chi si connette da quell’indirizzo fa su google.
La cosa incredibile poi che i #twittertroll neanche si accorgono che in quella pagina beppe riportava proprio un post che riguardava un nostro emendamento contro il condono alla multa delle slot machine che il pd e il pdl in totale “connivenza” ci hanno bocciato essendo loro i partiti finanziati dalle lobby delle slot machine.”

http://www.giuliagrillo.it/blog/item/82-i-twittertroll-e-le-bugie-sulle-slot-machine.html

Direi che al solito, però, la pezza è peggio del buco.

In primo luogo la Cittadina non coglie l’ironia della critica che viene mossa:” i #twittertroll neanche si accorgono che in quella pagina beppe riportava proprio un post che riguardava un nostro emendamento contro il condono alla multa delle slot machine”.

Quelli che lei chiama twittertroll (utile evidentemente fare le distinzioni,i troll ormai sono di due razze,twitter e FB),cittadini che pagano il suo stipendio di parlamentare e che lei dovrebbe rappresentare, ironizzano  proprio sul fatto che si permetta che una pubblicità del genere compaia ACCANTO ad un articolo contro il gioco d’azzardo.

“Una delle loro “accuse preferite” è quella di affermare che Beppe Grillo nel suo blog pubblicizzi le slot machine e quindi PRENDA SOLDI dai signori del gioco d’azzardo.”

Non è così?Il Blog guadagna attraverso queste pubblicità e a mio parere che lo faccia direttamente dalla società in questione o indirettamente attraverso il servizio googleAdSense poco cambia, la fonte del reddito è sempre quella.

La Cittadina poi ci tiene a sottolineare che sul pc suo e di un suo collega NON sia comparsa tale pubblicità.E allora?Questo cosa dovrebbe dimostrare? Le inserzioni cambiano di continuo,basta ricaricare la pagina che ne compaiono altre.

“Quelle pubblicità non sono messe lì da beppe grillo” . 

Ni, non sono messe lì direttamente dal Presidente Grillo ma lui ed il socio Casaleggio sono responsabili di tutto ciò che compare sul blog, dagli articoli alle pubblicità o così dovrebbe essere.

Alla luce poi del fatto che intorno al giro d’affari ed agli introiti che genera il Blob (che ricordiamo NON vanno al MoVImento) c’è ancora un alone di mistero,ci si aspetterebbe  una maggiore attenzione da parte di chi lo gestisce, soprattutto per evitare di arrivare a questi spiacevoli inconvenienti.

Perchè ni? Leggiamo  cosa riporta Google sui servizi AdSense

http://www.google.com/adsense/www/it/tour/howitworks.html

E, ancora più importante

https://support.google.com/adsense/answer/186376?ctx=tltp&hl=it

Quindi se ne evince che si può evitare che vengano pubblicate determinate categorie di annunci.

Lo fa notare lo stesso Felice Marra (Italiaincrisi) che di certo non è un twitter/Fb troll antigrillino,anzi..

Perchè Casaleggio e Grillo non si sono premurati di bloccare le categorie che cozzano completamente con le battaglie che i Cittadini portano avanti? Incapacità o semplice noncuranza?

Fossi al posto della Cittadina, viste appunto le battaglie che combatte con i suoi colleghi, chiederei spiegazioni al Presidente ed al socio piuttosto che polemizzare con chi fa notare l’incoerenza di tutto ciò. Ma ormai pare si cerchi sempre di giustificare qualsiasi cosa, anche se va contro ciò per cui ci si batte..

P.S. Ricordo che all’interno del Rendiconto Tsunami tour M5S compare la voce da 50.000 euro per GoogleAdsense, soldi donati dai sostenitori che hanno quindi finanziato un servizio che,come abbiamo scritto, genera un totale sconosciuto di introiti che non va al MoVImento.

Annunci