#M5S,la macchina del fango contro Gabriele,uno degli #AngeliDelFango

RagazzoGenova

L’accanimento contro il giovane volontario, uno dei tanti “giovani del fango”, che il M5S sta portando avanti da giorni è inqualificabile.
Che ci pensassero la Casaleggio Associati tramite TZETZE o Grillo era prevedibile,vivono di odio da trasformare in consenso e click,ma che Parlamentari della Repubblica si prestino a questo teatro dell’orrido è raccapricciante.

Vorrei ricordare a Riccardo Nuti,per citarne uno, che mentre loro festeggiavano a Roma e,al solito,si proclamavano unici detentori dell’onestà e della volontà popolare,a Genova questi ragazzi spalavano dalla mattina alla sera.

Vorrei ricordargli che da quando sono entrati nella scatoletta di tonno per rivoluzionare l’Italia sono responsabili tanto quanto le altre forze politiche.

La tecnica del vittimismo non serve.NESSUNO sano di mente ha dato la responsabilità di quanto accaduto nel capoluogo ligure a Grillo.

Il perchè delle critiche che gli si sono rivolte è così banale che non capirlo significa o non avere gli strumenti per arrivarci o essere completamente in malafede perchè accecati dalla necessità spasmodica di difendere il proprietario di quel marchio,il M5S,senza il quale tornereste alle vostre vite.

Una cittadinanza frustrata che da giorni lavora volontariamente per tornare all’illusione di una vita normale, ancora scossa da quanto successo e dall’idea di quanto sarebbe potuto succedere, che da giorni vive letteralmente immersa nel fango, ha tutti i diritti di contestare chi, da sempre autoproclamatosi “portavoce dei cittadini”,unico vicino al Popolo, si presenta fuori tempo massimo dopo tre giorni di festa ed autocelebrazione.

E’ un diritto insindacabile.

Il sig. Nuti come avrebbe reagito se si fosse trovato al posto di chi ha contestato il miliardario di Sant.Ilario?

Se dopo tre-quattro giorni di duro lavoro un suo concittadino,facente capo di un partito politico che si autoproclama “portavoce dei cittadini”, si fosse presentato immacolato a sparare sentenze a favor di telecamera mostrando una solidarietà palesemente ritardataria,come avrebbe reagito il sig.Nuti?

L’avrebbe osannato?
O più terra a terra, come tutti i comuni mortali, gli avrebbe chiesto di darsi da fare invece che girare per la città circondato da uno sciame di giornalisti?

E sia chiaro, io come penso molti contestatori, non avrei preteso che un 70enne si mettesse a spalare.

Banalmente e semplicemente avrei preteso,come è successo, che non sciacallasse nel peggiore dei modi.

Presentarsi lì fuori tempo massimo,circondato da gorilla pronti ad intimidire chiunque levasse la voce contro di lui,a sentenziare di fronte al circo mediatico è sciacallare.PUNTO.

Che il ragazzo contestatore fosse o meno appartenente ad uno schieramento politico (N.B.Ieri sera a Servizio Pubblico ha spiegato che la lista a cui aveva aderito non era sostenuta da alcun partito) è IRRILEVANTE.

Siamo prima di tutto cittadini,tutti.

La macchina del fango lanciata contro il giovane è inaccettabile ed altrettanto inaccettabile è che Parlamentari della Repubblica che dovrebbero solo LODARE e RINGRAZIARE vi si prestino,diffondendo video denigratori.

Grillo e Casaleggio sono riusciti a creare un clima di odio e diffidenza tale che sono centinaia i commenti contro questi giovani che potete trovare sulle pagine del M5S e dei suoi esponenti.

Sono riusciti nell’intento di far diffidare e di conseguenza infamare, un giovane VOLONTARIO solo perchè ha osato muovere una critica al Presidente del M5S.

Vedere un 70enne che ha la necessità di scagliarsi e far scagliare la sua base contro un 20enne è raccapricciante.

E lo dico, voi Parlamentari 5 stelle che vi prestate al gioco fate schifo.

Solidarietà ai giovani in questione anche se sono sicura che hanno le spalle larghe.

A voi non posso far altro che dire GRAZIE.

Annunci