palle e pallette

L’ultima denuncia, che ormai sta dando un nuovo senso al detto “al lupo, al lupo”, del m5s aver rinvenuto una pallina di carta nella buca della Senatrice Repetti di FI. La senatrice, va precisato, era in aula e temporaneamente non al suo posto. Non la voglio, comunque giustificare, solo fare presente che sul suo banco c’erano gli effetti personali, e quindi Ciampolillo ha quantomento ravanato nella roba di un collega parlamentare. Intanto è maleducazione, ma il blogghe inneggia all’ennesimo trionfo democratico della trasparenza, cerca di far annullare (invano) tutte le votazioni precedenti al ritrovamento, cerca (invano) di scatenare un po’ di casino durante le votazioni degli emendamenti alla Riforma del Senato.

Successivamente abbandonerà per bocca di Crimi le operazioni di voto, con il paradosso che, avendo fatti propri tutti gli emendamenti ritirati, chiede il voto di decine di atti, e poi non li vota.

Il paradosso diventa ridicolo quando l’emendamento ritirato è di un Senatore (Fattori) del m5s.

Fattori lo ritira, il m5s lo fa suo, si mette ai voti ed il m5s non partecipa. Ma se dici loro che sono inutili tattiche per dilatare i tempi, peraltro contingentati, si incazzano.

E sono le solite palle grilline, che ormai conosciamo.

Ma torniamo alla palletta.

Questa la versione del blogghe:

palletta

Ed uno (dei tanti, quasi tutti) commenti facebook allo stesso:

Sono vergognosi …tutti dal primo all’ultimo……solo questi ragazzi sono la nostra speranza!!!! Non vi ringrazieremo mai abbastanza!!!…..tanti dicono quelli dei 5 stelle gridano e basta… certo che gridano loro rappresentano ognuno di noi….gridano i nostri diritti!!!!!….. dovremmo farlo noi …ma noi non siamo all’interno di montecitorio… .lo capite o no che fanno i nostri interessi….. se vi impegnate un pò …ci riuscite!!!

Facciamo ordine: Il “fattaccio” è avvenuto al Senato, quindi non a Montecitorio, e comunque i “ragazzi” sono all’interno dei Palazzi (entrambi) per rappresentare i sempre meno elettori grillini. Se “laggente” non si sente nemmeno rappresentata dai loro, che in effetti rappresentanop più asaleggio che gli elettori grillini, non sono problemi nostri. Se vi impegnaste, cari grillini, capireste che il dividendo staccato dalla C&A non è un caso, che il raddoppio degli utili nel 2013 neppure, che Casaleggio specula sulla vostra buona fede.

E se vogliamo parlare del “vergognosi” vorrei ricordare un caso simile, che fa perdere a questa denuncia ogni minima credibilità. Ho rieditato l’immagine del blogghe, perchè probabilmente a marzo non hanno avuto il tempo di pubblicarla:

palletta2

Questa palletta? Per il blogghe non esiste, e se fai presente che Di Battista (si, proprio lui) ha usato lo stesso trucchetto ecco che la risposta è pronta: si rilassava dopo un’estenuante giornata di lavoro e comunque era presente in aula. Talmente pronta e stereotipata da sembrare preparata da qualcuno più in alto.

La propaganda funziona, i grillini pensano all’uisono. Mi verrebbe da parafrasare Bernini (altro parlamentare m5s) ed immaginare un microchip sottopelle che comanda il ragionamento degli elettori/attivisti del m5s. Ma non è microchip, semplice blogotomia.

 

 

Annunci