Parentopoli? dipende.

Immagine

E ricominciamo. TzeTze, ovvero Casaleggio, ci propone il solito articolo, dal titolo un po’ pruriginoso. Se non si legge l’articolo si pensa a chi sa quale intreccio. La notizia (fonte LIbero) è decisamente un’altra.

ImmagineE già lo scandalo assume toni più pacati, per certi versi meno interessanti per i grillini, ma addirittura, leggendo l’articolo si scopre che

 

Gli uomini di Renzi – Prima di lei, la stessa “fortunata” promozione era toccata Luca Lotti (ex capo di gabinetto a Palazzo Vecchio e ora sottosegretario alla presidenza del Consiglio), Simona Bonafè (ex assessore a Scandicci e oggi membro della dirigenza Pd), Maria Elena Boschi (ex consigliere giuridico del sindaco di Firenze, adesso ministro per le Riforme) e Dario Nardella (ex vicesindaco, deputato e futuro primo cittadino di Firenze).

 

CIoè, lo scandalo di Renzi è che si circonda di persone di sua fiducia… Mamma mia!
Già si tratta di una “non notizia”, e LIbero dovrebbe saperlo, dato che il capo della sua area politica di riferimento ha portato sempre persone di fiducia, spesso dipendenti o ex negli incarichi di partito e di Governo, ma addirittura (in questo Casaleggio supera perfino Belpietro) i toni sono al solito iperscandalistici. Forse, e ribadisco FORSE non è opportuno, ma se si ritiene una persona valida e con quella c’è un rapporto di conoscenza e stima, perchè non lavorarci comunque assieme? E (Libero NON lo dice, sia chiaro) non è neppure vero che “capita solo in Italia”. Lo staff di Obama è in buona parte lo stesso di quando era a Chicago, negli USA funziona così da sempre, in Francia Hollande ha appena offerto un dicastero a Segolene Royal, sua ex compagna…

Infatti anche tra gli stessi commentatori su tzetze c’è chi lo fa notare

Immagine

Analizziamo lo screenshot: Nocola dice quanto dico io, Marco lo ribadisce, ma con una postilla che ne invalida tutto il ragionamento. Renzi è perfettamente e Costituzionalmente titolato al ruolo che ricopre, la storia del PdC su base elettiva è una minchiata che ormai solo i grillini possono continuare a ripetere. Invero anche i berlusconiani, ma in quel caso si tratta di un ragionamento politico più articolato, perchè FI (già PdL) ha nei suoi obiettivi il (semi)presidenzialismo. I grillini sono contro anche quello, a loro basta ripetere il mantra.
Nicola tira fuori il concorso pubblico. E mi verrebbe oltremodo da ironizzare, perchè nel pubblico ci sono anche cariche POLITICHE, e non tutto deve necessarimente dal concorso per titoli. A maggior ragione se pensiamo che in Italia non sempre (anzi) vincere un concorso comporta l’assunzione di cui allo stesso. So di infermieri ed insegnanti che hanno vinto concorsi anche decine di ani fa. La politica ha dei tempi più rapidi. E che lo dica un grillino, il cui partito ci mette 24 ore a notificare dati di elezioni on line è ancora più ridicolo.
Per fortuna Fabio chiude in maniera intelligente, ma mi sa che aggiornando la pagina ci sarà già qualche aaltro commento più pregnante. Magari qualcuno che accusa Fabio di parlare così perchè funzionario di partito. I grillini lo fanno per molto meno.

E poi, al netto della notizia in se’, se fosse capitato l’inverso? Anzi, a dire il vero è già capitato. Nel M5S la “parentopoli” è cosa normale. Iannuzzi è figlio di Simeoni, Azzurra Cancelleri non è omonima, ma sorella di Giancarlo. Citando solo i due casi più noti. Le risposte dei m5s? Le prendiamo direttamente da un altro articolo, di “assurdità a 5 stelle”…

 

La mia lista è fatta da persone che sono attive nel Movimento da molto tempo. Se vi e’ qualche rapporto di parentela è perché le persone stanno condividendo un cammino che vuole portare al bene di tutti. Siamo cittadini onesti che vivono i problemi della quotidianità e vogliamo cambiare le cose per tutti

 

solo che non si tratta di un caso sporadico, ne’ di una cosa vecchia…

Il candidato sindaco di Prato, Mariangela Verdolini, ha messo in lista, per esempio, il marito Vicenzo Del Mondo oltre alla coppia Manuela Biliotti e consorte Fabio Scarrone.  Proseguendo, si nota  l’accoppiata mamma e figlia, Marina Pulichino (figlia) e Loredana Angelozzi (mamma). Concludendo, anche se qui non si tratta proprio di parenti, ecco Chiara Bartalini, fidanzata del candidato alle Europarlamentarie Riccardo Vergombello. (fonte)

Ma sono percorsi condivisi, l’interesse è il bene comune (ma gli stipendi rimangono personali e cumulabili). I soliti due pesi e due misure… Se tanto mi da’ tanto tra un po’ ricominceranno con la storia di Boccia e De Girolamo….

Annunci