#M5S scrive a #LauraBoldrini,questa è la mia risposta.#Coerenza5s

Premetto che ovviamente condanno quanto successo alla Cittadina Lupo, esattamente come ha fatto l’Ufficio di Presidenza che ha sospeso Dambruoso per 15 giorni (sospensione massima).

Detto questo, la faziosità stucchevole delle Cittadine 5 stelle mi ha seriamente stancata così come lo strumentalizzare a piacere avvenimenti salvo poi ometterne degli altri.

Ieri alcune Deputate 5 stelle hanno pubblicato queste letterine indirizzate alla Presidente Boldrini su carta intestata “Camera dei Deputati” (evidentemente va di moda da quando l’ha usata Renzi o ne hanno scoperto l’esistenza).

 

 

Oggi invece pubblicano un comunicato ufficiale indirizzato all’Ufficio di Presidenza e firmato da presumo tutte o quasi le Cittadine 5 stelle (gli uomini non sono contemplati ed evidentemente non si sente la necessità di renderli partecipi).Qui l’originale

So che l’argomento è spinoso e rischio di suscitare polemiche ma quello che esprimo è un mio personale pensiero.

Scrivo quindi anche io una letterina su carta non intestata indirizzata al M5S:

Carissime Cittadine e carissimi cittadini  5 stelle,

Da individuo e cittadino condanno quanto fatto dal Questore Dambruoso pur riconoscendogli delle attenuanti viste le circostanze in cui si è svolto il tutto.

Scrivo da individuo e non da donna perché la violenza andrebbe condannata a prescindere dal genere cui si appartiene e a prescindere dal genere che la riceve.

Trovo che strumentalizzare la vicenda spacciandola per una guerra contro la violenza sulle donne sia alquanto meschino.

Dambruoso ha sbagliato, ne siamo tutti convinti, ma io credo sinceramente che non si tratti di un gesto violento fatto ad una donna in quanto tale ma di un riflesso, sicuramente spropositato, a quanto stava accadendo, indipendentemente dal sesso di chi lo subiva.

Come individuo e, secondariamente come donna, io sono per la parità di genere in tutte le circostanze ed in tutti gli ambiti e credo che, in nome di questa parità, dovremmo essere in grado di accettare ciò che questa comporta, nel bene e nel male, e ciò che può derivare dalle nostre azioni.

Attenzione, l’argomento per me è distante da quello della violenza perpetrata contro le donne perché donne.

Credo si dovrebbe essere in grado di assumersi le proprie responsabilità senza nascondersi dietro al proprio genere sessuale.

Se domani mattina provassi ad assaltare l’ufficio di un mio ipotetico capo cercando di balzare sulla sua scrivania e l’addetto alla sicurezza, nel tentativo di fermarmi, mi tirasse una bracciata, gomitata o sberla sinceramente non me la sentirei di recriminarlo ed accusarlo di violenza sulla donne in quanto io appartenente a questo genere.

Potrei criticare il gesto perché magari spropositato ma non perché indirizzato a me in quanto appartenente al genere femminile.

Assumersi le responsabilità delle proprie azioni cosa significa?

Significa che se volontariamente ci si lancia all’assalto dei banchi del Governo cercando con la forza di scavalcarli (e con essi anche chi vi sedeva) e si viene ricacciati indietro, magari anche in maniera spropositata, poi non ci si mette a fare le vittime.

Ogni azione ha una conseguenza, lo si dovrebbe imparare da piccoli.

Il fuoco brucia, l’elettricità folgora e la violenza può portare  violenza.

Dal momento che dubito seriamente che credeste che vi avrebbero fatto raggiungere i banchi di Presidenza senza opporre alcuna resistenza, alla luce anche dei vostri atteggiamenti tutt’altro che pacifici, mi chiedo,di cosa stiamo parlando?

Non avendo alcuna giustificazione per quanto fatto la mia sensazione è che, per l’appunto , si stia cercando di sviare il discorso facendolo passare per una questione di genere, per una difesa dei diritti di noi donne.

Questo lo contesto fortemente e mi dissocio come cittadino e come donna.

Io rivendico il diritto di lottare per le mie idee e di subirne le conseguenze, laddove mi spingessi volontariamente oltre, senza nascondermi dietro ad il mio essere donna. (Tutto ovviamente nel rispetto dei diritti umani di ogni individuo,sia nell’azione che nella reazione).

La vostra palese malafede e spiccata incoerenza è tangibile per diversi punti:

Un vostro collega, il Cittadino De Rosa, in un modello di Società che cerchiamo di combattere secondo il quale la donna per arrivare a ricoprire determinati ruoli deve per forza vendersi, ha ricalcato lo stesso  modus operandi contro cui si lotta diffamando le “avversarie” politiche con appellativi che non sto qui a riportare.

Dov’è il vostro sdegno?

Il vostro Presidente Grillo parla di Laura Boldrini come di un “oggetto di arredamento” e la mette volutamente e quasi quotidianamente alla pubblica gogna consapevole degli insulti sessisti che poi le vengono rivolti.

Dov’è il vostro sdegno?

Parte della vostra base, fomentata da Grillo,dallo staff della Casaleggio Associati che gestisce il blog e dallo staff Comunicazione, vomita insulti e minacce contro tutto e tutti.

Dov’è il vostro sdegno?

Laura Boldrini,a seguito delle prime minacce, è obbligata ad essere sotto scorta e privata quindi della libertà di vivere senza qualcuno che debba proteggerla.

Dov’è il vostro sdegno?

Messora, che gestisce la comunicazione del vostro gruppo al Senato, in un clima già denso di violenza contro Laura Boldrini rincara la dose riuscendo ad aggravare una situazione che si pensava impossibile da peggiorare. Le sue parole, nonostante il tweet sia stato cancellato, erano e rimangono gravi e pesano (per non farci mancare niente vogliamo anche ricordare i suoi vecchi post sul suo blog, poi modificati?Meglio di no)

Dov’è il vostro sdegno?

La vostra collega Benedetti, durante il vostro assalto ai banchi del Governo tutt’altro che pacifico , ha morso un commesso ad un braccio.

Dov’è il vostro sdegno?

Si, per chi ancora non lo sapesse, ha proprio morso deliberatamente un ignoto commesso che era lì a svolgere il suo lavoro.

Devo credere che per voi esistano violenze di serie A e di serie B?

Visto che l’avete buttata sulla questione di genere, devo pensare che siccome il morso arriva da una donna (quindi indifesa) ai danni di un uomo, è poco rilevante e non è condannabile?

Non trovate ipocrita che a firmare questa vostra lettera, con cui chiedete tra l’altro che i commessi della Camera siano affiancati a Dambruoso per tutelarvi, ci sia anche chi un commesso l’ha morso senza neanche fare pubbliche scuse?

Dov’è il vostro sdegno per tutta questa violenza che ho elencato?

La voce alta che tirate fuori in questi giorni, dov’era,dov’è?

Lo sdegno,se c’è stato, lo si è sussurrato a bassa voce, così bassa da non essere percepito.O forse è stato dimostrato nel chiuso delle vostre stanze, durante quelle assemblee che non mandate in streaming?

E’ per questo che ho scritto di palese malafede e spiccata incoerenza.

Le battaglie contro la violenza vanno fatte a prescindere, anche quando vi riguardano dall’interno.

E così queste vostre richieste, queste urla, perdono di significato e vanno anzi ad appesantire il bagaglio di questa Società malata, perché di fatto state strumentalizzando la battaglia contro le violenze sulle donne per vostri fini propagandistici e questo è disgustoso.

Dal nuovo che avanza, dai tanti giovani molti dei quali miei coetanei, mi sarei aspettata qualcosa di profondamente diverso.

P.S. Non è la prima volta che accade, per mesi avete diffamato altri due giovani Deputati (Lattuca e Martino) accusandoli di violenze mai avvenute.

Lo ricordiamo il “Toc Toc” simulato che diventa un “ha messo le mani addosso” e un “fisicamente aggredita” con la presunta vittima impacchettata ad uso e consumo della vostra propaganda?

Tra l’altro mi ricorda la favola di Pierino e il lupo.

 

P.P.S. Una delle tante giustificazioni alle espulsioni dei 4 Senatori è che andavano a ledere l’immagine del M5S.

L’immagine data dai vostri colleghi De Rosa o Benedetti è invece positiva?Valorizza il MoVimento?

Come mai in Assemblea qualcuno non si è alzato ed ha affrontato anche questi casi?

P.P.S. Qui trovate la relazione dei Questori sugli avvenimenti che hanno portato alle sanzioni.

https://ilmerdone.wordpress.com/2014/02/27/m5ssospesi-23-deputati-per-10-gg-ecco-la-relazione-dei-questori-versione-integrale/

Annunci