E ALLORA LE FOIBE?

Era il tormentone di Vicky di Casabau, personaggio di Caterina Guzzanti che, impersonando la ragazzina estremista non per convinzione quanto per moda, non sapendo come rispondere alle obiezioni dell’interlocutore, la girava, come ALLORISMO sulle malefatte altrui.

Alla luce degli ultimi avvenimenti in casa 5 stelle, mi viene da fare la stessa obiezione: E ALLORA LE FOIBE?

Perchè non si giustificano, ne’ si spiegano le espulsioni d 4 senatori in blocco postando liste di epurati del PD che circolano da anni, riguardano quasi esclusivamente esponenti di secondo piano, e facilmente spiegate (ma le rettifiche non funzionano sulla carta stampata, figuriamoci sul web.

La lista è questa http://www.beppegrillo.it/2012/11/pdmenoelle_sovi.html Il blogghe la recupera dai suoi archivi (è di novembre 2012), ma non importa: lo fa anche il PD (che ha decine di migliaia di eletti in tutta italia), quindi lo possiamo fare anche noi. NO, a maggior ragione se ti comporti come partito etico. Che poi, addentrandoci in quella lista (lo ha fatto tafanus http://iltafano.typepad.com/il_tafano/2014/02/maurizio-f-quando-la-cretinaggine-diventa-malattia-cronica.html?cid=6a00d83451654569e201a51177c570970c ) si scopre una cosa che per il m5s è ignota: in tutti quei casi, o almeno in quelli che riguardano effettive espulsioni (non sospensioni, non autodimissioni…) c’è una PROCEDURA CHIARAB, che parte da effettive e motivate violazioni a precisi articoli di Statuti, un deferimento alla competente COMMISSIONE DI GARANZIA, dove l’ accusato espone chiaramente la sua versione dei fatti, e, particolare non da poco, la decisione, nella maggior parte dei casi di natura temporanea, appellabile (in ultima istanza, essendo decisa da organi collegiali statutari, perfino al TAR).

Leggermente diverso da una presunta e misteriosa scomunica dal territorio (Campanella e Bocchino da un gruppo che potremmo definire di scissionisti, la replica scompare dal sito del meetup in tempo reale, Orellana con un documento, mai votato, letto in assemblea da un attivista vicino=dipendente di Casaleggio… e Battista?), un’assemblea con streaming a simghiozzo, scomparsa dagli archivi web, un videomessaggio di Grillo che auspicava che il web ascoltasse l’ Assemblea (si dice che anche la mail che informava gli aventi diritto al voto riportasse lo stesso auspicio…), ed infine, framezzato da insulti ai 4 all’epoca ancora epurandi, il sondaggio web per ratificare il volere, chiaro fin dal primo giorno, dei vertici.

Il resto è noto, l’espulsione in blocco, con un click per tutti e 4, il fango continuo, accuse, contro repliche, parlamentari fedeli che sono felici come iene… Che tutto sia quantomeno fumoso lo confermano alcuni esponenti di spicco del m5s (Pizzarotti, ad esempionon ha chiari neppure i motivi), epurati storici (ma non importa, quelli lo fanno per odio, dicono quelli che restano), e perfino alcuni parlamentari ancora nel gruppo (che presentano domanda di dimissioni da parlamentare, beccandosi intanto insulti dai cyberbulli che commentano sui social), ed altri che abbandonano il gruppo restando nel Parlamento (che, si dirà lo fanno per soldi).

Soldi che, dal sito della trasparenza grillina, si vedrà, sono allineati a quelli dei fedelissimi, anzi, a volte i dissidenti erano addirittura più puri dei talebani, ma non importa neppure quello. Anzi, Taverna si affretta a rabberciare le polemiche scrivendo che la cifra astronomica rendicontata per VITTO si riferiva anche al collaboratore (che poi sono i “portaborse”, ma quel sinonimo fa tanto casta), ed altre arrampicate sugli specchi…

 

E le foibe? Tranquilli, non ce le siamo scordate. Infatti l’ultimo, per ora, regalo del blogghe è l’avviso che nel PD si stanno avviando le PROCEDURE PER L’ESPULSIONE di una Parlamentare. Procedure? Capito Grillini? I Media non ne parlano ( Infatti http://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/salerno/notizie/politica/2014/27-febbraio-2014/pd-iter-espulsione-senatrice-saggeseha-occupato-vaccaro-sede-partito-2224139368106.shtml ), ma lasciamo stare…

La Commissione provinciale di garanzia, ieri, ha solamente aperto un procedimento istruttorio per sentire, venerdì della prossima settimana, alcuni iscritti che hanno partecipato all’azione – afferma Antonio Pagano – per maggior chiarezza, quindi, la Commissione non ha preso alcun provvedimento di “espulsione” per nessun iscritto al partito

 

Stessa cosa. vero?

PS: comunicazione di servizio. A causa di impellenze di vita reale, sono costretto a tirare il freno per qualche giorno (billy). Abbiate pazienza.

Annunci