firme false, come a scuola

E questo, battute a parte è un fatto gravissimo

Tutto comincia così, un post su facebook che abbiamo intercettato pressochè in tempo reale

Immagine

Le accuse sono gravissime: atti parlmentari che riportano firme false di Senatori della Repubblica, denuncia presso le autorità preposte. Una gatta da pelare non da poco.

Forse troppo, infatti pochi minuti dopo il post viene sostituito con quest’altro, dai toni più pacati (benchè, scomparsa la falsificazione della firma, si contestino più o meno le stesse situazioni).

Immagine

Anche il fatto che non è la prima volta che capitano fatti del genere è ribadito. [A proposito, perchè, facendo notare che si tratta di REATI, caro Senatore (o suo staff) sono stato bannato dalla tua pagina?]

La domanda, a questo punto è lecita: chi ha falsificato/apposto indebitamente la firma? Ce lo dice lo stesso Giarrusso, rilasciando dichiarazioni ai giornali. La responsabilità è da ascrivere direttamente al capogruppo Santangelo. Purtroppo, però, “i giornali” sarebbero “l’ Espresso”, quindi Santangelo risponde a modo grillino: la colpa di tutto va ascritta al giornalista che ha riportato la notizia

Immagine

Anche perchè è tutto falso, la mozione è stata presentata senza la firma di Giarrusso.

 

Tutto finito, quindi? NO, tuttaltro. E, mentre i commentatori si accanivano contro De Benedetti, I Giornalisti in generale, e la notizia rimbalzava da una tastata all’altra, ecco che Giarrusso, su Facebook risponde a sua volta

Immagine

La Mozione è stata presentata TRE volte, la prima con la firma falsamente apposta, la seconda con un numero insufficiente di firme, la terza finalmente in regola, senza Giarrusso, e senza comunque che si sia passati in Assemblea, come previsto dalle regole grilline. E che ci sia una regola che impone che sia l’Assemblea a deliberare lo sanno bene Cioffi e Buccarella con il noto affaire del reato di clandestinità.

Immagine

Ma c’è dell’altro.

Immagine

LO STAFF è stato allertato, il post spostato (non rimosso, si badi) dal blog, mentre rimane visibile sulla pagina Facebook di Santangelo. La questione è lungi dall’essere risolta.

Attendiamo gli sviluppi, la prossima settimana se ne riparlerà. Intanto la questione della denuncia pare essere caduta nel dimenticatoio, anche se, trattandosi di reato mi sa che la non denuncia è altrettanto colpevole… Staremo a vedere.

 

PS: Articolo 485 del Codice penale

Chiunque, al fine di procurare a sé o ad altri un vantaggio o di recare ad altri un danno, forma, in tutto o in parte, una scrittura privata falsa, o altera una scrittura privata vera, è punito, qualora ne faccia uso o lasci che altri ne faccia uso, con la reclusione da sei mesi a tre anni [490].
Si considerano alterazioni anche le aggiunte falsamente apposte a una scrittura vera, dopo che questa fu definitivamente formata [491, 493bis].

Annunci

One thought on “firme false, come a scuola

  1. Pingback: #M5S,caso #FirmeFalse:Senatore #Pepe sporge denuncia | ilmerdone quotidiano

I commenti sono chiusi.