blogotomia via pnl

Credo che bisognerà coniare nuovi termini, perchè ridicolo è ormai poco…

Nello scorso post abbiamo visto come i parlamentari grillini siano “tutorati” da un consulente, imposto da CAsaleggio, che li instrada sulle regole della PNL, che detta così sembra l’acronimo di una banca, in realtà è Programmazione Neuro Linguistica, ovvero una sorta di lavaggio del cervello ai fini di marketing.

E che ci sia (mi autocito) “del marketing in Danimarca” lo ha dimostrato l’azione dei grilini che quando arrivano i padroni a Roma interrompono addirittura l’attività parlamentare per correre ai loro piedi. Così è stato per Grillo (hanno chiesto una sospensione, durante il “costruzionismo”), e hanno disertato l’aula per Casaleggio, mentre avrebbero dovuto votare il decreto terra dei fuochi, che è passato senza di loro. Lo spieghino alla popolazione dell’area, che fino all’ altro ieri venivano usati dalla propaganda per insultare tutto e tutti, ora devono ringraziare “la casta”, perchè il m5s non era in aula a finalizzare la battaglia che dicono aver iniziato loro…

Ma tutto questo lascia il tempo che trova, i krikri non ne parlerano, quindi non esisterà.
Stasera un altro esempio di come l’informazione venga manipolata dai comunicatori grillini. Su facebook viene lanciata questa notizia

Immagine

Ed andiamo a vedere, allora cosa avrebbe detto Philippe Daverio SUL M5S perchè dai commenti, al solito si capisce ben poco. C’è chi lo insulta perchè guadagna con il canone (si noti, ieri era intervistato da Lilly Gruber su “la7”, chi rammenta suoi trascorsi come assessore in un giunta leghista (consulenti con tale preparazione, se nel loro campo, personalmente sono “laici”, e farei lo stesso discorso anche per Sgarbi, se fosse assessore alla cultura). Altri, per no sbagliare, buttano fango sulla Gruber, ovviamente puntando sull’aspetto fisico, solito disco.

Ma che avrà detto di così brutto SUL M5S? Clicco e…

Immagine

Forse l’immagine sarà un po’ piccola, riporto quindi il testo

Continua il percorso inarrestabile verso la trashologia. Grillo già un po’ mi spaventa, per un certo verso. Quello che veramente mi inquieta è il socio, quello travestito da cieco di Sorrento, quello con gli occhialini scuri. Casaleggio, io lo pronuncio con un certo riserbo quel nome lì. Ho visto quel suo video, Gaia, e mi ricorda una certa propaganda degli anni ’30 che preferisco dimenticare e questo mi mette un po’… Quel video lì è una roba che sarebbe piaciuta molto a Goebbels, anzi se avesse potuto farlo lo avrebbe fatto lui. Siccome io vengo da quel mondo lì e conosco un po’ più di altri quanto è stato drammatico, in questo momento non lo auguro ai miei concittadini italiani.

 

Lo rileggo una, due, dieci volte (non si sa mai), ma non trovo nulla SUL M5S. Parla di Grillo (che ne è megafono), di Casaleggio (che è il webmaster del blog) di Gaia (che è un video prodotto dal webmaster), ma non del m5s. A meno che, ovviamente, il m5s non si identifichi in Gaia. Il che sarebbe troppo perfino per i grillini.

Ma anche no, infatti (il solito momento del paio di commenti a caso)

Stai parlando di quel fallito che non è riuscito nemmeno a laurearsi alla Bocconi (dove i big money contano) e che ha leccato il culo a Lega Nord per un posticino? Sì, lo conosco.

 

Sono persone mediocri figli di un sistema corrotto che gli ha dato da mangiare per tanto tempo, devono per forza gettare merda su chi mette a repentaglio la loro sicurezza finanziaria.

 

E pensa se avesse parlato DEL M5S.

Da tempo li chiamo blogotomizzati, mi sa che non sbaglio.

Annunci