giorno 345 – Magna magna (magari più leggero…)

E neppure in questi giorni di festa (o riposo, o entrambi) si ferma l’incessante lavoro dei grillini. Tra le lettere del capo, quelle dei “cittadini”, Taverna che finalmente, pare, ha scoperto l’articolo 21 della Costituzione, Di Battista che posta le foto del 2011, Fico che da’ consigli da dare a chi ha parenti del pd a cena, ecco che spunta una nuova, allucinante, scoperta grillina…

L’hook social lascia presagire chi sa cosa:

 

A Bologna, magna magna!
Ecco cosa hanno scoperto i consiglieri M5S: [cliccami]
Massima diffusione!

E che sarà mai successo? Comincio leggendo un po’ di commenti e la notizia mi appare sempre più fumosa:

– Ah ah ah… Infatti Bologna è rossa…. Parma invece adesso… dopo un anno di gestione M5S è passata in attivo ed ha risparmiato 200 milioni di euro!!!

– e un magna magna continuo con questa classe politica dai comuni alle regioni e oltre, tutti a casa!!!!

E lasciamo perdere quello che dice che Parma è in attivo (ci vorrebbe l’alcool test anche per scrivere su facebook). Non è che si capisca ancora cosa sia successo.

Qualcuno (malnati Troll) si lamenta, come al solito, che la notizia non è data, ma annunciata e bisognerà andare a cliccare sul blog, la litania delle risposte  è sempre la solita. Non sei obbligto a cliccare, Se non ti piace, levati, Sono soldi legali, il m5s non prende soldi pubblici (vabbe’, nemmeno quelli del blogghe, se vogliamo, perchè vanno in casse private…)

Ma oggi ecco che ne spunta una nuova:

ma che dice? Immagina che post lunghi, a volte la pagina intera, quanto darebbero fastidio? Io scorro la pagina ed ho una visione di vari post, poi scelgo cosa leggere. Come avviene con il Fatto.

Beata Innocenza!!! “ho una visione divari post e poi scelgo…”. Ammettiamo che sia vero (comunque facebook non pubblica tutto, ma le prime righe e poi (continua a leggere), si potrebbero lasciare i link interi, così si può avere un’idea dall’url. No, nemmeno quello, bisogna shortlinkare con google. D’altra parte il blogghe è la sede del moVimento (Non Statuto, disponibile su Amazon)….

Ok, convinto, clicco per sapere che (immagino) il PD si è venduto le torri, e…

“Il 19 dicembre 2013 è arrivata la risposta alla mia interrogazione in cui chiedevo di conoscere le spese sostenute dagli assessori del Comune di Bologna negli ultimi 3 mandati per pranzi e cene di rappresentanza. Sono emersi dei costi da veri ghiottoni, pranzi da 950 euro alla volta, pranzi in ristoranti di lusso, pranzi all’estero, ma anche semplici caffè al bar. Il tutto a spese dei contribuenti, ovvero dei cittadini bolognesi. Buon appetito!” Max Bugani e Marco Piazza

Il post integrale, titolato Il Magna magna di Bologna

Minchia, hai fatto un’interrogazione sulle spese di rappresentanza e ti hanno risposto…. E nelle spese di rappresentanza ci sono anche le cene! Pensa un po’ che scandalo!

IMVHO (In My Very Humble Opinion, a mio modesto avviso) lo scandalo è che si spendano soldi pubblici per pagare stipendi a gente del genere, che grida allo scandalo scoprendo che “cene di rappresentanza” vuol dire che la gente mangia…

E comunque sono ben 6 RIGHE, caro il mio “immagina che post lunghi”. Poi se vi si piglia un po’ per il culo siamo troll del PD.

Io mi sarei aspettato uno scandalo, un’inchiesta per peculato (come quella in Regione, che vede coinvolto anche il m5s), una rimborsopoli come quella piemontese (dove il m5s comprava maschere antigas per i notav con soldi dei gruppi). Altro che la nota spese, in risposta a precisa richiesta. E, se vogliamo fare i perfidi, controllare le rendicontazioni per “vitto” dei parlamentari grillini. C’è altrettando di che scandalizzarsi (Nuti, quasi 1500 euro nel periodo marzo-aprile, Sibilia 750, Fico 1200 e così via).

Buon appetito.

Annunci