giorno 334 – Nuti sbrocca. Poi Letta gli risponde

PRESIDENTE. È iscritto a parlare il deputato Riccardo Nuti. Ne ha facoltà.
 
RICCARDO NUTI. Signor Presidente,colleghi, Presidente del Consiglio, le devo
far notare che si è incantato: ripete lestesse parole delle scorse volte, le stesse !
 
Così cominciava ieri l’intervento che, a detta dello staff facebook del blogghe, avrebbe
 
[smascherato ] Enrico Letta, il giornalismo di partito e la finta opposizione di Forza Italia
 
E lo fa, ovviamente con l’originalità che compete in particolare ai grillini. L’intervento è ovviamente particolarmnte lungo, ne “leggerò” alcuni stralci (l’integrale in PDF è disponibile sul SITO DELLA CAMERA, da pagina 14).

Ciancio alle bande, diceva Totò, e cominciamo:

 
Dopo la ovvia autoincensazione, al grido di “Forza Italia non è opposizione (lo hanno detto di tutti, fuorchè, ovviamente loro) Ecco che si comincia…
Essere giornalista significa essere indipendente e non scrivere nel giornale di
un partito; significa dare delle informazioni corrette, vere, non di parte e non
parziali. Perché quando un giornalistascrive, offendendo, ma, soprattutto, dicendo il falso, come che il MoVimento 5Stelle non ha ottenuto nulla per il bene
dei cittadini, dice il falso
Dove critica, nel lessico grillino, diventa “dire il falso”, mentre i Grillini, si suppone abbiano la verità in bocca… Il tema ovviamente è il solito, come si può evincere dall’immagine sotto postata.
Image
 
Perché quando si fanno risparmiare 40 milioni di euro per le consulenze nella pubblica amministrazione o altri 42 milioni per i rimborsi elettorali, [non dovuti , per via della famosa legge 96/12…] e potrei andare avanti con alcune piccole cose [potrei cosa? Mi sa che si tace per evitare altri sbugiardamenti] ottenute nonostante la situazione di questo Parlamento, sicuramente non sipuò dire che non siano cose utili per i cittadini.
 
E poi, a dimostrazione che si parla proprio della prima “giornalista del giorno”, ecco che
 
A meno che la giornalista in questione o altri giornalisti o lei non

ritengano che risparmiare dei soldi non sia una cosa utile, ma una cosa inutile,

anzi una cosa negativa per i cittadini.

 
Proseguiamo…
 
Andiamo alla polizia. È bene chiarire,e ci dobbiamo chiarire: chi deve difendere
la polizia ? La polizia deve difendere le istituzioni corrotte o i cittadini onesti
ovunque essi siano, anche eventualmente in Parlamento

Image

 
Il blogghe ha deciso, vediamo cosa dirà la Magistratura….
 
A questo punto comincia il turno di Presidenza di Di Maio, e la cosa non passerà inosservata. Infatti l’intervento prosegue
 
Ebbene, il nuovo responsabile del suo partito ha nominato responsabile

welfare e scuola Davide Faraone: è un collega che è seduto
fra i banchi di questo partito. Cosa faceva nel 2008 questo collega ?
 
Image
 
E, a questo punto, da Regolamento il Presidente di turno dovrebbe interrompere il collega che sta attaccando un altro deputato sul piano personale. Dovrebbe, ma è un suo collega di partito, quindi…. Dirà, quando interrogato in merito in aula che Non ha sentito….
 
Non ha sentito???? Beh, a leggere gli atti avrebbe avuto tutto il tempo per sentire….
 

Andava in casa di Agostino Pizzuto, nel marzo del 2008, per un accordo di sostegno elettorale. Questo

viene rilevato non da me, ma dalle intercettazioni ambientali che sono state fatte;
a proposito, eliminiamole, così evitiamo queste informazioni.
.
Ma chi è Agostino Pizzuto ? La informo, perché, magari, lei non lo sa. È detto il« basettone » nel mio quartiere; deteneva l’arsenale del clan di San Lorenzo Resuttana di Palermo ed è stato condannato ad
otto anni per mafia ed estorsione e a dieci per detenzione di armi. In particolare, aveva due pistole semiautomatiche e due revolver, due mitragliatori di fabbricazione croata con silenziatore, un fucile a pompa, una granata, migliaia di munizioni di vari calibri, anche da guerra e un giubbotto antiproiettile.
Ovviamente, c’è un’indagine in corso, non coinvolge il collega Faraone, ma questo non significa non essere istituzioni quanto meno moralmente corrotte; non bisogna essere condannati dal punto di

vista giudiziario. E se qualcuno – e la informo, Presidente –, quasi con spirito giornalistico, magari può dire « ma io non sapevo a casa di chi andavo », ebbene, nel quartiere di San Lorenzo Resuttana, mi creda, non sapere a casa di chi si va nel proprio quartiere è un po’ strano, non sapere di che tipi stiamo parlando…

Ma lasciando stare questo, quasi a confermare questo, nelle elezioni amministrative di Palermo, durante le primarie, le cosiddette primarie di cui ci si vanta, sempre questo suo collega è stato beccato
tramite un video – che può vedere pubblicato su Striscia la notizia, Canale 5, e così via – mentre con la cooperativa « Palermo migliore » prometteva posti di lavoro in cambio di voti alle primarie. Nel
video – non lo dico io – si parlava di voto di scambio, cioè ne parlavano loro, Presidente, si figuri.
 

Proprio un accenno en passant, facile essere distratti quei pochi secondi e non accorgersi di ciò che sta accadendo….. Ovviamente, e lo dico ovviamente per i grillini, c’è del sarcasmo.

 
Tiriamo avanti….
 
Andiamo alle altre istituzioni, magari non corrotte, ma moralmente corrotte,
Presidente. Abbiamo il Ministro Cancellieri che su chiamata, su telefonata, perché
aveva il numero, chiede la scarcerazione del figlio della Ligresti, famiglia coinvolta
nello scandalo Unipol-Fonsai, come se fosse nulla
Image
 
Abbiamo un Viceministro incompatibile fra le cariche di viceministro

e sindaco, De Luca: quando lo buttate  fuori, penso che sia sempre tardi
Image
 
Poi abbiamo un Ministro dell’interno  che addirittura fa così bene il suo lavoro
che non sa che nel Paese di cui è Ministro viene presa la moglie di un rifugiato
politico con la figlia minorenne e viene buttata in un altro Paese, nel Paese da cui

è fuggita.

Image
 
E poi la questione morale… i grillini si arrogano l’esclusività dellì’onestà, e si danno in virtù di essa titolarità esclusiva ad essere italiani e riformisti….
 
Quindi, se c’è qualcuno qui dentro che può fare una proposta di legge elettorale è
il MoVimento 5 Stelle, ma non chissà perché, ma semplicemente perché non è
responsabile
e poi
 
Bisogna alternarsi fra partiti di persone oneste che hanno idee diverse,

al massimo, ma non fra soggetti irresponsabili che hanno causato il disastro in cui
siamo
e ancora
 
E chiarisco un altro concetto che forse sfugge a qualche ignorante che non è in
quest’Aula. La legge dei sindaci è detta anche « super porcellum »
[e questa mi è nuova, perchè non risulta. La definizione, ovviamente arriva da]
Image
 
[….]

Vogliamo parlare della svendita del Paese per fare cassa, cioè come bruciare i
mobili di casa per riscaldare una casa e poi non avere più niente

Image

 
Però, se possiamo farle una proposta, molto umile, guardi, se

magari può fare il contatore dell’arricchimento della classe politica e dei soggetti
politici, nome e per cognome, negli ultimi  venti, trent’anni farebbe anche una cosa
buona e giusta
 
Image
 
E ancora la supremazia morale grillina
 
Facciamo una linea: da una parte,i disonesti e, dall’altra parte, gli onesti.
 
Ed infine, un colpo di raffinata oratoria che “nemmeno nei peggiori bar di Caracas”, per parafrasare uno spot pubblicitario. D’altra parte, come dimostrato, anche l’intervento di Nuti da’ quell’impressione….
 
Concludo, Presidente. Noi cittadini onesti vi faremo sparire, costi quel che costi,
in nome dei nostri genitori, in nome dei nostri figli, in nome di tutti coloro che

avete ucciso in questi decenni.

[richiamo del presidente, finalmente! Ma un po’ per finta]
Non vi diremo vergogna perché anche questa possono pro-

varla i cittadini onesti e non siete certo voi
 
A questo punto Faraone chiede di rispondere alle pesanti accuse, Di Maio non lo permette
 
-Gli interventi per fatto personale saranno svolti al termine della

seduta, come ho sempre fatto, collega.
Rosato richiama al regolamento, Di Maio risponde come detto
– Fermo restando che rispetto all’intervento del deputato Nuti, io

mi sono seduto qui a metà, perché c’era la
Presidente Boldrini, [FALSO, lo stenografico dimostra che la presidenza era cambiata PRIMA di quel passaggio] se avessi ascoltato che ha dato del mafioso o ha detto che un parlamentare è contiguo alla mafia, io l’avrei richiamato [e come si legge, infatti, l’accenno era talmente rapido de non accorgersene….]
 
e Fiano, giustamente fa notare <se era del tuo gruppo lo facevi parlare subito>

Altre scaramucce, e si tira innanzi fino alla risposta di Letta, che per il blogge “sbrocca”, per gli italiani pensanti, replica per le rime, togliendo ai krikri l’esclusiva dell’offesa senza repliche… E Nuti la prende bene, con l’eleganza che gli dobbiamo….

 
Image
 
[Ad onor del vero questo frame non è del blogghe, ma del tg2… Chissà come mai]
 
Annunci

One thought on “giorno 334 – Nuti sbrocca. Poi Letta gli risponde

  1. Pingback: #DIBATTISTA E L’AMICO CHE VA A CENA DA #BERLUSCONI | ilmerdone quotidiano

I commenti sono chiusi.