giorno 333 – Diritto esclusivo all’insulto? Oggi NO

Ergo, stamane il Governo ha incassato la Fiducia alla Camera (si sta votando al Senato e verosimilmente l’esito non sarà diferente). I grillini vomitano il loro odio, il blogghe dice che “distruggono” “sbugiardano” sono “straordinari”, “meravigliosi”… Ne parlerò più nel dettaglio domani, dopo che sarà disponibile lo stenografico d’Aula. Ma un piccolo accenno lo lascio.

Se straordinario è Nuti che ci ricorda in sintesi gli ultimi post del blogghe, o Villarosa che vomita odio e rancore chiudendo con toni vicini all’intimidazione, allora si, sono stati meravigliosi. Ma la risposta di Letta (sbrocca, nella retorica pentasiderale), che risponde punto per punto alle offese ricevute (lui ed il PD, sembra che per i grillini non fosse la Fiducia al Governo, ma un processo al PD, tanto per cambiare), alle giustificazioni sulle liste di proscrizione per i giornalisti, all’atteggimento meramente distruttivo dei grillini, allora com’è?

Meravigliosissimo? Meravigliserrimo?

 

Perchè è forse la prima volta che i grillini prendono la giusta paga direttamente in Aula, e forse capiscono come si può sentire una persona che ha liberamente deciso di affidare il suo voto ad un partito diverso dall’azienda di Casaleggio….

Forse. Ma anche no, perchè l’odio servito dai grillini in Aula viene distribuito dai commentatori. Quando si renderanno conto che il dibattito parlamentare presuppone che anche gli altri hanno diritto di replica forse non sarà troppo tardi.

E, a quanto è dato di sapere (ho una vita reale, non ho potuto sentirlo dal vivo) l’intervento di Taverna è – come nelo stile della Senatrice – altrettanto ficcante….

Non vedo l’ora di leggerlo. Non regalerò certamente un clic al blogghe per leggere poi i commenti che la dipingono come Statista. E’ troppo anche per me.

Per tornare una volta tanto alla tradizione, dedico il merdone a Vega Colonnese, che in un post facebook osanna l’intervento di Nuti, e chiosa:

I professionisti della politica ora vogliono spostare l’attenzione e noi lo sappiamo.

Ma poi, ad un commentatore che le pone, provocatoriamente, una domanda

meglio portare in Parlamento gente eletta da 30 persone?

Al posto di entrare nel merito dell’ obiezione, risponde

Quindi questo è il tuo nome vero? cioè tu dici determinate cose usando il tuo vero nome. mmmm è grave. Ma non ci credo!

Ovviamente dimostra di essere anche lei, ormai “professionista della politica”.

La discussione è qua. Come dicono gli hook faceebook del blogghe… “giudicate voi”.

Annunci