GENOVA 36.579

GENOVA 36.579

Questo è il numero di voti che il candidato sindaco M5S a Genova prese alle elezioni comunali 2012.
I partecipanti al V-Day III la vendetta,secondo le stime,sarebbero invece tra i 30 ed i 40 mila.
Insomma siamo ben lontani dai numeri dei precedenti V-Day e a quanto pare,non moltissimi residenti 5 stelle hanno confermato la loro aderenza al MoVImento supportando l’evento.
Lungi da me il voler sottovalutare comunque i risultati,35/40 mila persone sono sempre tante.
Questo però dovrebbe far riflettere tutti e soprattutto il M5S.
L’astensionismo in Italia è cresciuto moltissimo,lo abbiamo visto anche alle ultime elezioni ed è ormai evidente che il Presidente Grillo,contro le sue aspettative, non è riuscito a convogliare all’interno del MoVImento il malcontento e la disillusione dei tanti italiani che hanno deciso di non votare,anzi,ha perso numeri sia in piazza che alle urne.
Piaccia o non piaccia,il MoVImento, è in Parlamento e come tutti i partiti è giudicato sul suo operato (o non operato) e questi sono i risultati.
Ma si sa che l’autocritica e l’autoanalisi non va di moda tra i pentastellati che anzi gridano al trionfo.
Così,mentre a Kiev continuano le dure manifestazioni pro Ue con migliaia di partecipanti, in Italia il moVImento del nuovo e giovane che avanza ci propone sul palco un Presidente sessantacinquenne, un Socio sessantenne ed un ottuagenario (per dirla alla grillese) Dario Fo che tuonano contro tutto e tutti e che chiedono ciò che sanno benissimo di non poter chiedere,giusto per parlare alla pancia che a loro sta tanto a cuore.
Non importa se un Referendum per l’uscita dall’Euro è incostituzionale,non importa se l’impeachment per Napolitano è infattibile,l’importante è solo solleticare le interiora degli Italiani e far parlare di sè.
Si,perchè nonostante ciò che Grillo vomita sul palco e sul blog,sostenendo che i giornali come la Repubblica non hanno dato visibilità all’evento mettendolo in secondo piano dopo la tragedia avvenuta a N.Y. e a Prato ed auspicandone quindi la chiusura,la giornata di ieri a livello mediatico è stata praticamente tutta incentrata sul V-Day.
La7 ha dedicato con uno speciale la diretta all’evento per tutto il pomeriggio così come Sky,i giornali,da La Repubblica all’Unità hanno trasmesso anch’essi la diretta attraverso i loro siti internet.
Ma i Media,secondo Grillo,non hanno fatto abbastanza.
Evidentemente per lui “abbastanza” sarebbe stato trasmettere il V-Day a reti unificate.Rabbrividiamo.
E così,mentre si perdono alcuni pezzi strada facendo,con ospiti come Assange che ritirano il loro intervento,da parte nostra abbiamo giornalisti come Scanzi che parlano di rivoluzione culturale.Si,la rivoluzione culturale del “vaffanculo”,incentrata sulla morte di tutto ciò che non è legato al MoVImento (“Siete tutti morti”,”daremo l’estrema unzione ai partiti”),sul contrapporre sempre e comunque il “noi” agli “altri”,sullo sparare numeri,cifre e proposte infattibili.Questa sarebbe una rivoluzione culturale?
E in tutto questo i Portavoce,i Parlamentari,all’ombra del loro Presidente,accettano e anzi condividono (per proprio profitto o vera convinzione non è dato sapere) ciò che criticherebbero a qualsiasi altro partito.
Uno vale uno ma sul palco non sale nessuno se non il Presidente,il socio e chi decidono loro.
E mi raccomando,che non si perda d’occhio la voce merchandasing,come scrivono dalla pagina “M5S Genova info OLTRE V3day”:

“IMPORTANTE: la vendita di gadget avviene SOLO nello stand in foto.

Chi vende per strada NON E’ AUTORIZZATO!”

Il Marchio è del Presidente,sia mai che qualche sciagurato si faccia qualche soldo vendendo spillette non autorizzate.

Comunque,anche questo V-Day è passato,auguriamoci almeno che sia siano sfogati un pò e che, sia all’interno delle Istituzioni che fuori, i 5 stelle ci lascino vivere per qualche tempo senza ricordarci la grande rivoluzione culturale del vaffanculo che stanno portando avanti.

 

Annunci

One thought on “GENOVA 36.579

  1. Pingback: La bufala del MUOS e di Canneto di Caronia… l’ho creata io! | laVoceIdealista

I commenti sono chiusi.