giorno 321 – il tassinaro

Immagine

La prima reazione, per una persona “normale” sarebbe, letteralmente:

e sti cazzi?

Ma stiamo parlando di grillini, e loro non sono “normali”, infatti nel breve lasso di un clic lo status facebook del parlamentare viene ripubblicato sulla pagina del blogghe, con coro inneggiante di grillini esultanti al grido di “stiamo crescendo” ed altre amenità del genere. E meno di mezz’ora dopo, sempre sullo stesso canale mediatico, diviene hook a tzetze che, ovviamente, si impossessa della notizia, titolando misteriosamente

Il deputato 5 Stelle Luigi Di Maio ha preso un taxi. Quando è salito, il tassista ha reagito così.

[consiglio per i redattori del blogghe: almeno aspettate qualche minuto in più, non postateli consecutivamente, che poi vi sgamano che è una marchetta….]

Ma facciamo un po’ di considerazioni:

  • Va bene, Di Maio ha beccato un grillino, sono cose che capitano, non vuol dire necessariamente che TUTTA la gente è dalla parte dei grillini: QUEL TASSINARO è grillino.
  • Se quel tassinaro fosse stato romanista ed avesse avuto in macchina Francesco Totti, sarebbe probabilmente sucessa la stessa cosa (o al limite avrebbe chiesto una dedica del Capitano in cambio della corsa). Quindi non dimostra nulla.
  • Se fosse giunto alle orecchie dei grillini che un tassista del PD avesse fatto una cosa del genere con un “suo” parlamentare”? I commenti tipo, ipotetici, ma non troppo: “Ecco, i soliti schiavi che godono a farsi fregare dai politici” “Ecco, i soliti ladri della casta che rubano i soldi del lavoro onesto dei loro elettori” e via di questo passo.
  • Casaleggio è convinto (ed a ben vedere non è che abbia tutti i torti) di avere a che fare con una mandria di blogotomizzati, perchè altrimenti non avrebbe approfittato per riproporre il fatto come neanche fosse lo sbarco sulla luna…

Ma, soprattutto…. Di Maio non ci fa sapere la cosa più importante (e che avrebbe reso decisamente di più in termini di marketing)

Ha rifiutato la cortesia del tassista o si è limitato a ringraziare cordialmente?

Perchè almeno, ed è stato dimostrato essere una balla, Lombardi è corsa negli uffici della Polizia Municipale per chiedere che oltre alla multa le venissero tolti i punti della patente! (non dovuti perchè la violazione non comporta quella sanzione). E lo ha fatto in pompa magna, sbraitando sui social che lei è un cittadino come gli altri e si oppone a questi trattamenti di favore! Invece il vicepresidente della Camera (sic.) non usa questo espediente retorico, e si limita alla descrizione del fatto. Sintomo che, con tutta probabilità, il tassista non ha visto onorata la corsa…

Di fatto un piccolo privilegio derivante dallo status di Parlamentare (lo stesso tassista a gennaio avrebbe detto “a regazzì, sono TOT euri….”).
Che per i grillini diventa (Valter)

essere onesti, prima o poi paga . Sono contento e grande il tassista

(eugenio)

 

Finalmente la gente si rende veramente conto di quanto I cittadini del M5S siano vicini al popolo. Forza M5S

E così via. La solita etica distorta della “ggente”, per cui pochi giorni fa un paio di ragazzini che mettevano soldi nell’urna presente ad un banchetto diventa gesto di poesia estrema, da riproporre una decina di volte…. Perchè il m5s non è una casta, ma chi gli dimostra fedeltà merita di vivere un gradino sopra gli altri….

Perchè se un parlamentare assume un parente (o amico) nel suo staff la strada è duplice: se è della “casta” si urla allo scandalo, se ne chiede la testa e così via perchè bisogna valutare i meriti della persona (ed è pur giusto…), mentre se lo fa un grillino è legittimo, anzi doveroso perchè bisogna circondarsi di persone di fiducia, che gli altri potrebbero essere infiltrati (per la paranoia ci sono valide cure….). Ed è così che Barbara Lezzi, che se fosse stata di un altro partito, o se il m5s applicasse i suoi dogmi anche con i suoi, sarebbe fuori dal gruppo, interviene in Aula ed ogni suo discorso passa sul blogghe con i toni pacati di cui solo il m5s è capace. Infatti:

Barbara Lezzi legge questi dati verità e zittisce Letta

E’ successo al Senato [link al blogghe] Diffondete!

E Enrico (tra i tanti) dimostra che l’imenoplastica a 5 stelle funziona alla grande:

Sono commosso… Vedere un nostro rappresentante così preparato e che riesce a fare un discorso a memoria e con grande partecipazione fa sperare che forse qualcosa sta cambiando!!!

Verginità politica ricostruita, ormai chi accenna alla parentopoli lo fa, al solito, per disinformare.

Chiudo facendo una domanda: tornando ai tassisti, ma quello che ha accompagnato Grillo di fronte alla RAI quando ha fatto la nota piazzaata, alla fine è stato pagato? Perchè, all’epoca, se n’è andato con le pive nel sacco dopo aver cercato di incassare…. Evidentemente non era grillino ed ha chiesto i soldi a Beppe perchè elettore del PD (altro che lavoratore…)

Annunci