COERENZA A 5 STELLE: No alle Sedi?Facciamo le NON Sedi

Da Non Statuto si sa che la Sede del M5S è solo ed unicamente il Blog di Beppe Grillo.

Questo, condivisibile o meno, è uno dei punti su cui Presidente e socio hanno sempre battuto (cassa?).

Lo ribadisce benissimo Grillo così il 2 marzo 2012:

Il M5S è nato per far partecipare alla vita pubblica i cittadini. Non è un partito, non vuole esserlo. Non ha sedi, non ha soldi, né li vuole. Ha un programma, un Non Statuto. Chi li condivide può usare il suo simbolo per la creazione di liste e avere il mio supporto nelle piazze e attraverso il blog. Chi non li condivide non si capisce per quale motivo voglia far parte del M5S. Nessuno lo obbliga.

http://www.beppegrillo.it/2012/03/_primo_consigli.html

Eliminare la voce “sedi” è una scelta ovvia se ci si propone come il Nuovo e ci si vuole discostare dalla vecchia politica e dai meccanismi dei Partiti.

Avere una sede significa trovare il capitale per affittarla/acquistarla e gestirla, trovare chi se ne assuma la responsabilità (stipulando i contratti di locazione o per le utenze) e fare tutto questo in maniera trasparente come si pretende dal MoVImento.

Succede però che in realtà, sul territorio italiano, le sedi M5s esistano e siano in aumento (senza suscitare alcuna reazione da parte del Presidente e del socio)

 

Se ne conterebbero due a Lecce (Corte dei Romiti e via Micheli), una all’Aquila (dal 1 ottobre) e pare sia prevista una nuova sede (o Non sede come vengono chiamate)proprio a Roma come dichiara il Sen. Giarrusso:

In questo momento il Movimento si deve dare una struttura di di supporto. Grillo e Casaleggio non sono a Roma: quello che abbiamo chiesto ad entrambi e’ di stare qui a Roma con noi.Hanno detto che si sarebbero organizzati per essere piu’ presenti ,e’ importante che il contributo venga dato qui su Roma, con l’apertura di una sede”.

http://www.asca.it/news-M5S__Giarrusso__presto_sede_Movimento_a_Roma-1338578-POL.html

Quindi siamo di fronte ad una inversione di marcia.

Lecito, anche se contrario a ciò che è stato dichiarato da sempre prima e durante la campagna elettorale.

Leciti però sono anche i dubbi che ne conseguono:

Chi paga? Le spese sono/saranno a carico degli attivisti? O ci saranno contributi dai Parlamentari,magari trattenendosi una parte dello stipendio e finanziando quindi con i soldi di tutti i contribuenti? Se così fosse,che differenza ci sarebbe tra il MoVImento ed il sistema dei Partiti tanto criticati per utilizzare i rimborsi elettorali anche per mantenere vive le sedi sul territorio?E se invece finanziate dagli attivisti, non si creerebbero probabili “attriti” tra chi finanzia e chi invece non ne ha la possibilità?Non si rischierebbe di arrivare ad avere attivisti di serie A e di serie B? Si leggono infatti numerose testimonianze su internet di attivisti che si sono visti chiudere la porta della sede in faccia..

Sappiamo però che esiste uno Statuto registrato a Dicembre 2012 che, a differenza del Non Statuto, recita:

Art.2. L’Associazione ha sede in Genova (GE), via Roccatagliata Ceccardi n. 1/14.

Potranno essere istituite sedi secondarie ovunque sarà opportuno su determinazione del Consiglio Direttivo.

Bene,il Consiglio Direttivo è composto dal Presidente Grillo, dal vice Presidente Grillo (nipote) e dal Segretario Nadasi (notaio)

Il Consiglio avrà quindi appoggiato l’apertura di queste sedi? Ne è favorevole o contrario (visto quanto predicato fino ad ora)?Ha valutato come vengono finanziate?Ne ha reso partecipi gli associati o elettori? Ad oggi non mi risultano prese di posizione.

E l’eventuale sede romana, come sarà finanziata? Da Statuto si legge che :

Art.5 Il Patrimonio dell’Associazione è costituito da:

– Dalla quota annuale versata dagli associati (che al momento non c’è);

– dai contribuiti volontari effettuati da persone fisiche, Enti Pubblici e Privati;

– da sovvenzioni dello Stato, delle Regioni o di Enti Sopranazionali;

– da eventuali proventi derivanti dalla fornitura di servizi;

– da donazioni e lasciti testamentari.”

Va ricordato inoltre che la gestione di questo fondi è gestita unicamente dal Presidente Grillo.Qualcuno sa se esiste e di che portata è il tesoretto in questione?

Quindi, ricapitolando, sul territorio italiano stanno fioccando Non sedi del MoVImento appoggiate da Parlamentari 5 stelle violando il Non Statuto e forse lo Statuto stesso (saranno state approvate dal Consiglio Direttivo?)  e non si sa come vengono finanziate e gestite. Presidente,vice,segretario e socio tacciono e si torna oltretutto ad una delle domande più ricorrenti quando si parla di M5S: fa fede lo Statuto o il Non Statuto in questa circostanza?Ci sarà una presa di posizione?Il malumore tra parecchi attivisti cresce.

Questa è trasparenza e coerenza a 5 stelle…

Statuto M5s qui http://www.genovaweb.org/ATTO-COSTITUTIVO-M5S.pdf

 

 

 

 

Annunci