giorno 228 – Problema ecologico? Colpa dei negri!

Il post racconta con toni romantici quanto drammatici l’avventura di un viaggiatore che incrocia nella “trash Island” nel Pacifico. Per chi non lo sapesse, è un’area in cui, per via delle correnti oceaniche si concentrano rottami, essenzialmente di plastica, che sono stati trascinati in mare dalle ondate di riflusso dello tsunami del 2011. Analoghe formazioni si trovano anche nell’ Oceano indiano (ricordiamo lo Tsumami indonesiano 2004).

Vada che il blogghe riprende un articolo di un altro blog (ancora una volta si “ruba” il lavoro altrui, ma alle solite sarà in buona fede), che a sua volta riprende articoli di giornali esteri che parlano della storia di Ivan Macfadyen (che ha fatto il giro del mondo, ma evidentemente non abbastanza perchè non mi risulta abbia tutta questa eco).
E vada anche che, citando un passaggio del racconto, il pescatore inglese dica

nulla di vivo per oltre 3.000 miglia nautiche. Unica apparizione, poco a Nord della Nuova Guinea, quella di una flotta per la pesca industriale accanto ad una barriera corallina.

Che un po’ è contraddittorio, dato che se non ci fosse del tonno vivo non credo che ci sarebbero dei pescherecci. Quando la poesia cozza con la realta.

Il blogghe prende a piè pari e lancia, invero da giorni (ma è domenica, oggi le repliche), nel modo drammatico che ben conosciamo:

Immagine

Ma il dramma diventa farsa quando il commentatore krikri trova la soluzione al problema… Tenetevi perchè non è il solito catastrofista del (c’è anche quello…) “ci vorrebbe un meteorite che rada al suolo tutto, poi la Natura si riprende i suoi spazi), ma la sintesi del pensiero grillino… L’inquinamento? colpa del terzo mondo!!!

Non ci credete, vero… Allora ecco lo screenshot.

Immagine

Giuro, spero (diffido) che sia un perculatore, nonostante raccolga dei proseliti nei “mipiace”, perchè la logica non ammette eccezioni. Questo è il recordman dell’idiozia umana.

Se non ci fossero gli stranieri, o se costoro non figliassero ci sarebbero più risorse per tutti. Va beh, dai, più o meno quello che intendeva un baffino di circa un secolo fa nella mitteleuropa di lingua tedesca….

Annunci