giorno 211 – “nessuno deve restare indietro”…. Mavaff!!!

ok, è ufficiale, da oggi il velo ipocrita dell’ uno vale uno è ufficialmente caduto. Grillo e Casaleggio rivendicano la paternità e la proprietà del m5s. Su un argomento molto sensibile e su cui hanno preso la parolea in colpevole ritardo. A ben vedere era meglio se continuavano a starsene zitti….

Infatti, mentre l’opera di recupero delle vittime della strage di Lampedusa era ancora in corso, Di battista si produce con un intervento alla Camera, che poi diventerà come al solito post del blogghe in cui parla dell’ abbettimento dei confini citando anche John Lennon, poco dopo un altro post sull’argomento che esortava a difendere i confini. Il grillino risultava disorientato….

Poi l’emendamento in Commissione che abolirebbe (perchè il provvedimento deve ancora passare in aula) il reato di IMMIGRAZIONE CLANDESTINA, che ha fatto incazzare, e non poco, i fascisti pentastellati perchè nella loro visione aboliva il concetto di clandestinità (che resta reato, sia chiaro, anche senza aver letto l’emendamento è facile capire che “immigrazione clandestina” è diverso da “status clandestinità”… Il post che illustra l’iniziativa cerca di mettere una pezza, dichiarando che

Da oggi le espulsioni dei clandestini sono più semplici

Falso, perchè appunto si tratta di un lavoro propedeutico all’approvazione in aula, quindi nulla di esecutivo.

E, tra l’altro, nonostante perfino Travaglio lo avesse più volte detto, con un errore di fondo, in cui, tra l’altro (non mi vergogno ad ammetterlo) sono caduto anche io… Infatti escola elementi della Bossi Fini con altri del pacchetto di sicurezza Maroni del 2009, ingenerando ulteriore confusione. Ma l’assunto di fondo è che, escluso il reato di IMMIGRAZIONE CLANDESTINA saranno più facili le espulsioni. Un assurdo sia logico, che pratico. Perchè, a ben vedere, aumenteranno i clandestini residenti in possesso di foglio di via….

Ma la bagarre continua, tra ala terzomondista ed ala fascistoide. I primi incazzati perchè contrari alle espulsioni agevolate, i secondi perchè vorrebbero addirittura che i barconi venissero abbattuti al confine delle acque territoriali…

In questo marasma illegibile, con commenti al limite ed oltre di quanto possa essere considerato umano, si inserisce la “doverosa” precisazione dei padroni della ferriere”…

Il post “reato di Clandestinità” è infatti autorevolmente firmato da Grillo e Casaleggio. Alcuni passaggi, commentati secondo la sensibilità dell’ autore:

Ieri è passato l’emendamento di due portavoce senatori del MoVimento 5 Stelle sull’abolizione del reato di clandestinità. La loro posizione espressa in Commissione Giustizia è del tutto personale. Non è stata discussa in assemblea con gli altri senatori del M5S, non faceva parte del Programma votato da otto milioni e mezzo di elettori, non è mai stata sottoposta ad alcuna verifica formale all’interno. Non siamo d’accordo sia nel metodo che nel merito.

Fatalmente, quando le cose non vanno come piace ai padroni, ecco che non sono state decise con la base… A Casalgrillo ricordo che la base, per citare un paio di esempi, si era espressa favorevolmente all’assessorato propostovi a Roma, poi i vertici hanno preso iniziativa personale, asserendo che la piattaforma non era quella ufficiale, ma al contempo non hanno riproposto il tema. Grillo non vuole l’assessorato, i romani si fottano. Più recente la questione delle regionarie in Basilicata: solo dopo che la base ha deciso che Di Bello era il candidato che voleva votare, ci si rende conto che questi ha delle pendenze (o meglio, dei problemi definiti “formali”, senza specificare), ma ci si dimentica che la candidatura era stata addirittura avallata dai 2 boss. La base quindi si troverà a votare (ammesso che ancora si fidi dei vertici) il secondo classificato. Tanto valeva, anche date le modalità della consultazione sul “sistema operativo”) comunicare la scelta e basta, senza tante manfrine. Ora, di nuovo questa ennesima “iniziativa personale”, che ricorda, tra l’altro, le uscite più estreme e drastiche (aka cazzate) di Becchi, grillino all’occorrenza…

Domanda stupida, ma ora che hanno sconfessato il volere dei leaders (che abbiamo visto NON essere la base…) Grillo espellerà i senatori?

Ma andimo avanti.

Nel metodo perché un portavoce non può arrogarsi una decisione così importante su un problema molto sentito a livello sociale senza consultarsi con nessuno

La risposta è nella COstituzione…. si chiama Articolo 67, e determina la nullità dell’ asserzione. SI, può, perchè è un suo diritto Costituzionale, a prescindere da ciò che dite voi.

Il M5S non è nato per creare dei dottor Stranamore in Parlamento senza controllo.

La Costituzione (che difendevate fino all’ atto “estremo”) è nata proprio per evitare che pochi, o un (due in questo caso) singolo li controllasse… Se vuoi fare il puparo vai al teatro dei burattini. Articolo 67.

Se durante le elezioni politiche avessimo proposto l’abolizione del reato di clandestinità, presente in Paesi molto più civili del nostro, come la Francia, la Gran Bretagna e gli Stati Uniti, il M5S avrebbe ottenuto percentuali da prefisso telefonico.

Francamente “e chi se ne fotte”… quindi ammetti che il programma (a proposito, il dibattito di cui al primo capoverso dove è avvenuto? Non c’è evidenza alcuna) è stato elaborato sulla base di alchimie di consenso e che, di fatto, i problemi del Paese vengono dopo la realizzazione dello stesso. Complimenti.

Sostituirsi all’opinione pubblica, alla volontà popolare è la pratica comune dei partiti che vogliono “educare” i cittadini, ma non è la nostra. Il M5S e i cittadini che ne fanno parte e che lo hanno votato sono un’unica entità. Nel merito questo emendamento è un invito agli emigranti dell’Africa e del Medio Oriente a imbarcarsi per l’Italia.

Due parole e la chiudo in fretta. STRONZATA RAZZISTA.

Il messaggio che riceveranno sarà da loro interpretato nel modo più semplice “La clandestinità non è più un reato“. Lampedusa è al collasso e l’Italia non sta tanto bene. Quanti clandestini siamo in grado di accogliere se un italiano su otto non ha i soldi per mangiare?”

302 morti, nonostante il reato di IMMIGRAZIONE CLANDESTINA sia in vigore. Non credete, carissimi fascisti che se una persona mette a rischio la propria vita per imbarcarsi in una vera e propria odissea è perchè nel suo paese d’origine la situazione è ben peggiore? Lampedusa è al collasso, innegabile, ma i lampedusani, benchè al collasso hanno insegnato il sentimento dell’accoglienza e della solidarietà a molti. A molti, ma non a tutti, perchè dal panfilo in Sardegna è facile mangiare della disperazione degli italiani e fomentarli all’odio xenofobo in maniera che, francamente, credevo potesse arrivare solo da Matteo Salvini…. Magari alla prossima vi alleerete con le milizie pdane. COn buona pace di chi ancora crede che “uno vale uno”, che “ne’ di destra ne’ di sinistra”, ma soprattutto che

Nessuno deve rimanee indietro.

Il dibattito è acceso, ormai pare davvero probabile una forte spaccatura tra base e vertici, tra eletti e capi, anche in seno agli elettori… Come si concilieranno, infatti, le posizioni di chi vuole cacciare i parlamentari che hanno firmato l’emendamento e quella di chi vuole cacciare Casalgrillo? Stasera, sento, ci sarà un’assemblea che potrebbe essere di fuoco. Nemmeno mi frega se ci sarà o meno lo streaming, interessa capire come sbtroglierà questa matassa di ambiguità che il m5s si è costruito attorno… VIgileremo, ovviamente.

Post Scriptum ad personam. Cittadino onorevole Fraccaro, continua pure a chiamare ladri gli altri, chi se ne frega se (casualmente) c’era un telefonino ad immortalare i gesti inconsulti di chi state da mesi sistematicamente provocando, continuerò a chiamarti come ho sempre fatto, declinandolo in vario modo ed annoverando i tuoi colleghi di partito. Ma non te lo dico perchè non posso permetermi di essere querelato. La solita provocazione, per mandare sul blogghe la cattiveria degli altri parlamentari, che addirittura “osano” risponderbvi per le rime… Oltre l’arroganza, al limite dell’eversività.

Annunci

One thought on “giorno 211 – “nessuno deve restare indietro”…. Mavaff!!!

  1. Pingback: INCREDIBILE: grillo e casaleggio ammetto di essere i signori e padroni del M5S | laVoceIdealista

I commenti sono chiusi.