giorno 193 – sproloquio domenicale

E, parlando di pennichelle, quella che potrebbe essere considerata una spigolatura, ma non lo è.

Rimini, il consigliere M5S convoca una commissione (non mi interessa il tema), ma questa salta perchè la stessa, presidente della stessa, al’orario di apertura non è presente, come buona parte dei convocati,  al suo posto. Normale, no?

NO, perchè stiamo parlando di un grillino, quindi è normale, anzi anche un po’ doveroso, che la cosa finisca in macchietta.

Ma ricostruiamo i fatti: alle 8.30 è convocata l’assemblea, sono presenti un consigliere, il segretario comunale e l’assessore competente. Si girano i pollici per un po’ (fonti diversamente interpretebili a seconda che si tratti di maggioranza o opposizioni variano tra i 5 ed i 15 minuti). A quel punto, il consigliere chiede di formalizzare l’appello e fa dichiarare chiusa la riunione. Al solito, apriti cielo…. quando arriva la presidente, assieme ad altri consiglieri di minoranza frigna, il consigliere ha compiuto un abuso, l’assessore non si trova più (dirà di essere rientrato nel suo ufficio “a lavorare”). La riunione viene riconvocata per essere aggiornata a fine ottobre, non potendosi tenere per mancanza dell’interlocutore politico (l’assessore) e mancanza di date utili a breve scadenza. Ovviamente la spalleggiano le altre forze di opposizione che a questo punto è curioso considerare essere di PdL e FdI.

Ora, non voglio sindacare se il consigliere avesse o meno il diritto di sciogliere la sedute, se i minuti di ritardo fossero 5 o 15, il fatto è che il presidente GRILLINO di una commissione èin ritardo ad una riunione da lui stesso convocata, il resto sono piccole beghe che nei consigli comunali sono all’ordine del giorno. Il gioco delle parti potra a considerare che in Parlamento di vantano di essere i più presenti, parzialmente vero, ma non importa, e se le parti fossero invertite si sarebbe urlato allo spreco di tempo e soldi pubblici, di disprezzo per il ruolo. Si sarebbe detto che il presidente ha il dovere etico e politico di essere presenta all’apertura dei lavori e così via.
I 5 stelle, invece sono indefessi, quasi stoici. Se li becchi a sonnecchiare nelle aule parlamentari sei perfido ed in malafede perchè sono foto selezionate da una sequenza “frame by frame” e comunque lavorano 20 ore al giorno, quindi è giustificabile. Come è giustificabile che Pizzarotti pargheggi l’ auto “nella sua disponibilità”  (ovvero di fatto “blu, anche se ultilitaria elettrica) in divieto di sosta. Arrivava tardi da una riunione e l’indomani ne aveva un’altra…

Insomma, dai comuni al Parlamento il discorso è sempre lo stesso, si arrogano diritti che ad altri negano, e c’è sempre un complotto della casta ordito ai loro confronti.
Anche a costo di giustificare evasori fiscali (il gelataio beccato 4 volte a non emettere gli scontrini e, come da legge, sanzionato con 3 giorni di chiusura), perchè “lo Stato è cattivo”, “equitalia va abolita”, riportare le lamentele di un albergatore (da 100 euro a notte) perchè gli hanno recapitato la TARES da pagare [dirà “Noi in queste zone pensavamo di essere immuni da tutto quello che accadeva negli ultimi anni nel resto della nostra Italia, invece oggi è così anche da noi”… ovvrero che a Bassano si paghino le tasse?], o ancora l’attacco ai giudici (non poteva mancare) perchè due scippatori, incensurati hanno patteggiato e, come prevedono i codici, sono a piede libero con obbligo di dimora (in attesa di giudizio, ma si omette di farlo presente)…

Loro possono, anzi, spesso ritengono di dovere. Anche insultare (ho contato 11 lanci via facebook negli ultimi 2 giorni) il Presidente della Camera, la Corte Costituzionale (5 volte), Lilli Gruber (3), Giovanna Melandri (4), e così via.

Ma poi ci puliamo la coscienza ed allora via con le lacrime, perchè nella terra dei fuochi la gente muore di tumore e (falso) la tv non ne parla, con tanto di foto dell’ultima, giovanissima, vittima (Nel filmato allegato si vede uno striscione con il volto di una bambina di 6 anni morta per un tumore, l’ennesima di una lunga lista destinata a crescere). Colpa della Camorra? No, ovviamente… dello Stato che non gestisce con un colpo di bacchetta magica la situazione. Al grillino che commenta “andare subito ad elezioni” è fin troppo facile rispondere che poi, semplicemente, vi tocca la patata bollente. Non è che un sindaco grillino, tutto d’un tratto (e Parma insegnerebbe) risolve tutto, tumori compresi.
Ma stiamo parlando di grillini, allora già che ci siamo parliamo anche di Fukushima (chi non arriva a fine mese e vi ha votati per il reddito di cittadinanza sarà felice…). Ovviamente alla maniera grillina. Tra gli scenari possibili se ne prende uno che apocalittico e dirne poco, ed allora “Se anche solo una delle piscine di stoccaggio dovesse crollare, avvertono l’esperto nucleare Arnie Gundersen e il medico Helen Caldicott, non resterebbe che “evacuare l’emisfero nord della Terra e spostarsi tutti a sud dell’equatore.

Ora, io ho fatto un paio di ricerche web e non ho trovato (se non su un sito italiano, da ciu probabilmente origina il post grillino) nessun testo che attribuisce la dimensione planetaria che il blogghe dica. Ovviamente è colpa mia….

[PS: le notizie sono verificabili in rete, le idee sono totalmente mie. ]

Annunci