giorno 192 – le pennichelle della Consulta (io direi il sonno dell’intelligenza…)

E, tanto per non farci mancare nulla, dato che è stata fatta una nomina dubbia (o ritenuta tale), ce la prendiamo con l’Istituzione in toto… Un post che, francamente (e non ho mai studiato diritto) supera il delirio. Lo posto integralmente affinchè non si dica che si operano tagli e censure ad arte.

Anche un bambino sa che il Porcellum è incostituzionale. La Corte Costituzionale non lo ha capito subito, ha avuto bisogno di tempo. Sono passati sette anni e il presidente neo eletto Gaetano Silvestri ha espresso stupito “perplessità”: “Ci sono aspetti problematici rispetto al premio di maggioranza“. Che siano i segretari di partito a nominare i parlamentari non scandalizza nessuno? La Corte Costituzionale non ha mosso un dito, ma ha agito invece con la velocità di un lampo per impedire l’abolizione dello spreco delle Province e l’abolizione dei privilegi delle pensioni d’oro.
E il lodo Alfano in vigore dall’agosto 2008 al 7 ottobre 2009? TREDICI MESI! La legge “Disposizioni in materia di sospensione del processo penale nei confronti delle alte cariche dello Stato” è stata dichiarata incostituzionale dalla Corte Costituzionale dopo più di un anno per violazione degli articoli 3 e 138 della Costituzione. Cosa facevano i giudici? Una pennichella istituzionale motivata dalla loro età? Il lodo Alfano che rendeva alcuni cittadini più uguali degli altri come i maiali di Orwell nella Fattoria degli animali doveva essere cassata in cinque minuti.
I giudici della Corte (a parte il nuovo nominato Amato, il tesoriere di Bottino Craxi) chi sono? Ne avete mai sentito parlare? Percepiscono 427.416,99 euro all’anno, più di 35.000 al mese. Per fare cosa? I cittadini devono sapere.
La Corte è formata da 15 persone in prevalenza nate negli anni ’30. Cinque elette dal Parlamento, in sostanza dai partiti, cinque elette dal presidente della Repubblica di turno, quindi da una diretta emanazione dei partiti, e cinque dalla magistratura. Si può dire quindi che la Corte è un organo politico e non di garanzia.
La Costituzione è scritta in modo chiaro, un documento comprensibile a tutti i cittadini, un ragazzo delle medie inferiori la saprebbe interpretare senza alcun problema. Ha solo 139 articoli. Una giuria popolare sarebbe più efficiente e più puntuale della Corte Costituzionale. Bisogna pensarci.

Basterebbe sapere che la Corte Costituzionale, informalmente chiamata “la Consulta” per quello, non può agire di propria iniziativa per far cadere tutto il castello delle minchiate. Basterebbe considerare che tutti i paesi hanno un organo supremo (perchè altrimenti basterebbe inserire i dati in un PC) e questo attacco si paleserebbe nella sua scriteriata indecenza. Basterebbe ricordare tutta la manfrina montata ad arte da pseudo qualsiasi cosa tipo Becchi negli ultimi mesi per capire che “la Costituzione (che chi scrive questo pezzo evidentemente non ha nemmeno letto) è scritta in modo chiaro, […] un ragazzo delle medie inferiori la saprebbe interpretare senza alcun problema” è uno scempio. Il dibattito sullìarticolo 84 con cui ci hanno ammorbato, ad esempio…. Basterebbe posare il fiasco per capire che (già immagino che la derubricheranno a “è solo una provocazione”) la giuria popolare non funziona neanche a Forum….
E anche il discorso sull’età è stucchevole. Affidereste le sorti di un paese a dei neolaureati? Laddove esiste un organo di controllo di questa importanza, è fin troppo normale che per accedervi bisogna aver maturato un’esperienza non da poco in campo giuridico, e perfino lo stipendio (unico dettaglio su cui, eventualmente, si potrebbe discutere) nella testa del Costituente è motivato dalla delicatezza della materia e dal tentativo di impedire la corruzione dei Giudici. Certo, non siamo nemmeno al sicuro così, ma se li mettiamo al solito “minimo sindacale” proposto dai grillini, animati da invidia sociale, chessò di 5000 la platea dei potenziali corruttori aumenta in maniera esponenziale.
Insomma, io lo ritengo uno dei post più tristi di tutto il grillismo, e non è la mia materia. Ma già so che ogni volta che un grillino lo legge sul blogghe uno studente di diritto si suicida e tre si dedicano all’alcool…

Annunci