giorno 189 – Dai massimi sistemi alle mega bufale. Il blogghe.

Il sacro blogghe. Ovvero la grande capacità di passare con estrema naturalezza dai massimi sistemi alle spigolature condominiali. E trattere entrambi allo stesso modo.

Per i massimi sistemi si avvale poi di acclarati consulenti, alla bisogna attivisti o meno nel partito.

Come costituzionalista di riferimento infatti conosciamo tutti Paolo Becchi, che parla dall’alto di una cattedra di docenza di filosofia del diritto, che per certi versi è come se mi facessi dipingere casa da Vittorio Sgarbi (magari come storico dell’arte ne sa, e non poco, ma rullo e pennello sono un’altra cosa. E comunque mi insulterebbe dalla mattina a sera).
Poi c’è Sergio di Cori Modigliani, ex fotografo glamour (paparazzo?), ora, rientrato dagli usa alterna l’attività letteraria alla pittura (dalla sua biografia si apprende, monotematico, gambe di donne), saltuariamente complottista (ricordo un suo pezzo in cui descriveva le Olimpiadi di londra apoteosi della Massoneria) ora redattore del blogghe con editoriali degni della sua fama.
Che dire poi degli economisti, come Undiemi, Napoleoni, Auriti… Ma lasciamoli la’ dove sono con le loro teorie. Ora verrà il grillino che risponde che c’è anche Stiglitz (come sappiamo non è vero) e comunque ci andremo ad infilare in un discorso troppo complesso. Basti pensare che un grillino commente che uscendo dall’Euro si risolverebbero i problemi perchè la svalutazione derivante favorirebbe l’export ed è tutto dire (ricordando le capacità di approvvigionamento di materie prime del nostro Paese che pagheremmo almeno il 20% in più).

Ma in questo post vorrei parlare di quelle che poco sopra descrivevo “spigolature da condominio”, ovvero, chiacchiere da bar.

Ieri ne abbiamo viste tutta una serie, da quelle quasi vintage tanto è vecchio il post di riferimento (Fico “scopre” che se chiede le cose gli rispondono, ricordiamoci di buttare fango su Boldrini e Brunetta…) Alle novità.
Novità, tra l’altro, solo per il blogghe, come scopriremo.

Grande risalto, infatti, nella mattinata allo strano caso di equitalia che si accanisce contro una bambina

Immagine

Clicco e scopro che le cose non stanno esattamente così (a parte che, essendo un minore non in età da lavoro, al limite si agisce contro chi ne ha potestà genitoriale…)

Nel post si scopre che la notizia arriva da “la nuova Sardegna”, noto per essere (voglio essere bravo) oltremodo superficiale, avendo preso una serie di bufale non da poco.

E’ la testata del pensionato che ruba per fame (poi sbufalata anche da “le iene” e poi rettificata), dell’ictus a Di Pietro, mai capitato, del film su Penelope diretto (solo per loro e per questo querelati) da Coppola, delle ville con piscina (mai) date ai rom. Ma è anche quello che sbugiarda le voci di dimensioni abnormi della mascolinità di Ibarbo capaci di mandare al pronto soccorso una partner (e mi chiedo come abbiano verificato questa notizia, ma non voglio entrare in dettagli…).
Insomma con una fonte del genere prima di cliccare il tasto “pubblica post” un minimo di verifica sull’episodio sarebbe necessario. Altrimenti si rischia di diffondere una bufala e far incazzare la gente. (sempre ammesso che non sia quello l’intento. Ho detto che volevo essere bravo…).

Ma, anche ammesso che la notizia abbia fondamento, è riportata in maniera errata. Si apprende dal pos che

Ho detto che non pago, se vogliono pignorino il triciclo della bimba”, queste le parole del nonno della piccola, il quale ha chiesto spiegazioni all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate di Olbia

Quindi Equitalia non pignora nulla, manda una cartella ai tutori della piccola ed il nonno risponde che non paga e se vogliono quei denari si possono rivalere sui beni della stessa.

L’orco quindi dovrebbe essere il nonno, infatti l’hook nell’ennesimo rilancio diventa:

Equitalia chiede i soldi a un’orfana di 7 anni
Tutto vero! Il nonno risponde così

E siamo daccapo, perchè il cattivo è sempre lo Stato. Ovviamente.
Ma c’è chi ci vuole vedere chiaro e scopre ulteriori dettagli che sputtanano Mister Worf che segnala la notizia (ironico, perchè da trekkiano so che Worf è un Klingon, razza nota nella saga più per la rabbia che per l’intelligenza).

Trollingpolitika

Cosa ovviamente IMPOSSIBILE visto che a 7 anni non gestisci proprio nulla. Sarebbe quindi un atto nullo. Insomma è chiaramente una bufala.
Ma analizziamola, ha tutti gli elementi per spegnere il cervello e aizzare la masse: la BAMBINA (piccola, quindi induce senso di protezione), ORFANA (induce pietismo), le pignorano il triciclo (elemento PARADOSSALE che sconcerta). Sembra una balla confezionata apposta per spegnere il cervello. Siamo nella grande politica troll, gente !

ed a chi segnala che la notizia è datata (sulla pagina tgcom da poco più di un anno), dopo averla letta dala fonte precisa che già allora la cosa era diversa.

ecco, a parte il riportare una notizia vecchia (a che scopo?), bisogna dire che la notizia non dice “equitalia HA PIGNORATO il triciclo alla bambina” (che fa venire il mente il funzionario che porta via un triciclo a una bambina che piange), ma “Equitalia ha inviato una cartella a una persona che si è scoperto essere una bambina di 7 anni, nemmeno loro hanno capito come sia potuto accadere e il nonno incazzato ha sarcasticamente commentato di pignorarle il triciclo”. E’ un po’ diverso, sbaglio ?

No, trollingpolitika, non sbagli, in effetti sono due cose diverse e la notizia data nel modo giusto non desta il dovuto scalpore ed incazzatura (altro post del blogghe dice che “moderati si muore”, minacciando una svolta estremista (?) del grillismo).

Ma le cateratte sono ormai sfondate e per toglere ulteriormente la puzza di bufala occorre precisare che oltre che essere vecchia, la vicenda è ormai conclusa.

Infatti Giornalettismo fa notare che la cosa ha avuto dei risvolti, riportati anche dall’autorevole fonte del grillino, (poche settimane dopo, tra l’altro) ma da questi omessi. Intanto il nonno “patteggia” e quindi i 170 euro richiesti (omesso versamento di imposte sul tfr del padre della nipotina, morto in un sinistro stradale) diventano 30, e li versa. E quella del triciclo era solo una risposta sercastica alle richieste dell’ Agenzia (quindi assolto pure il nonno, uno scatto di nervi è legittimo). Ma la stessa, riconsiderando la pratica si accorge che è partita per errore, quindi da considerarsi nulla. E quindi anche i 30 euro già versati, altro che triciclo, saranno restituiti.

Ma il grillino tutto questo non lo sa, perchè anche a dirglielo non ci crede. E comunque ha già altra ciccia sulla quale buttarsi. Un po’ frolla quella della donna scippata da incensurati che patteggiano la pena e (ovviamente per lui è colpa del giudice) rilasciati con obbligo di dimora, a quella tanto interessante quanto falsa della “longa manus” del PD che fa bloccare profili facebook ai grillini….

“Questa la dovete sentire! Mi hanno bloccato account FB per 12 ore, perchè in un commento ho scritto testuale: “i piddini non sono amici di nessuno“. Capito la longa manus del pd (menoelle, ndr) dove arriva? Mentre gli altri possono scrivere grillini, piddini è vietato, te lo segnalano subito e Facebook si adegua. Miserabili!! Ahahahaha! Siamo all’asilo infantile…” Luca M., Rho

Che meriterebbe una trattazione ad hoc, tra commenti complottisti e violenti. Ma preferisco lasciar perdere (sono vittima delle liste di proscrizione grilline, ho ricevuto insulti e minacce nella messaggeria facebook, ed anche io sospeso 12 ore da uno che “Smettila di perlar male del m5s o ti faccio segnalare finchè non ti chiudono l’accont” (messaggio privato sulla pagina personale).
Mi limito a considerare che anche nel blogghe c’è chi un po’ di sale in zucca ce l’ha. Purtroppo è in minoranza, la massa critica manda i neuroni in libera uscita.

Questo post è particolarmente meschino.. perchè se è giusto attirare l’attenzione in modo strumentale anche su episodi come questo, va anche detto che nè facebook nè il PD ne sono i responsabili. Basta un certo numero di segnalazioni a qualunque commento di qualunque genere e sia il commento che l’autore ne pagheranno conseguenze più o meno gravi. Chiunque può aver partecipato alla segnalazione e anche in maniera totalmente legittima.. non conosciamo (almeno io) il contesto, la storia del commentatore, la sede, il clima etc… quindi insomma.. che balle certe volte anche Grillo è da latte alle ginocchia.

[nella prossima puntata: Messora Vs Battista (e Orellana). Chi vincerà?]

Annunci