DA TZE TZE UN PRONOSTICO “SCONVOLGENTE”

Tze Tze, prendendo spunto da un articolo di Scanzi, titola..”Così il PD salverà Silvio“. Ecco cosa scrive Scanzi..

Il Pd non smette mai di inebriare. Ecco la sua ultima mossa per difendere (fingendo di non farlo) il caro amico Silvio. E’ una lettera, firmata dalle colombe Pd. Dieci senatori piemontesi chiedono, in opposizione alla linea Epifani, di “discutere il lodo Violante”, ovvero una maniera per prendere tempo e fingere di ritenere incostituzionale la legge Severino-Monti (che hanno votato loro). Tra i dieci senatori piddini spiccano Enrico Buemi e il totemico Stefano Esposito, 43enne nato a Moncalieri, fierissimo Sì-Tav dai toni sempre garbati (in un tweet recente, a proposito di un’attivista no-Tav aggredita, scriveva: “Prende giustamente qualche manganellata e si inventa di essere stata molestata”). L’obiettivo dichiarato è prendere tempo in Giunta, anche perché se il voto slitta – e slitterà oltre il previsto 9 settembre – diventa probabile uno scenario assai comodo a Letta. Ovvero: prima della eventuale decadenza in Senato, arriverebbe il ricalcolo in Corte d’Appello della interdizione dai pubblici uffici. A quel punto Berlusconi verrebbe “estromesso” non dall’amico Pd, ma dai magistrati cattivi. E Letta potrebbe continuare a tirare a campare. Una sorta di paraculata all’ennesima potenza. Tutt’altro che impossibile, visti i soggetti coinvolti.

Se lo stesso Scanzi ammette che la decadenza di Berlusconi è solo questione di tempo, non capisco come il Pd potrebbe salvare il leader del Pdl. Potrebbe, semmai, verificare se le ragioni addotte da Berlusconi siano fondate. Ieri Violante ha ricordato come nel 2009 il senatore Casson la pensasse in modo differente da oggi. Se poi, la decadenza di Berlusconi deve essere una medaglia da appuntare al petto del Pd, per galvanizzare la propria base elettorale e per sfuggire alle accuse che arrivano dal mondo grullino è tutto un altro discorso. Che Berlusconi perda il posto al Senato è cosa certa, solo questione di tempo. Ma come al solito i grullini devono travisare la verità dei fatti, devono accusare, delegittimare, gettare benzina sul fuoco. Se Berlusconi cade a seguito del voto della Giunta, probabilmente cade il Governo. Se, invece, perde il seggio dopo la sentenza della Corte d’Appello in merito al periodo di interdizione forse, il governo si salva, e non credo che sarebbe una cosa negativa per il nostro paese. Ma, evidentemente, c’è chi tifa contro. E in questo i grullini sono sempre in prima linea. 

Annunci