giorno 142 – vocabolario

delinquente

[de-lin-quèn-te]s.m. e f.

1 Persona che ha commesso un delitto

delitto

[de-lìt-to]s.m.

1 dir. Azione criminale perpetrata con dolo o colpa

omicidio

[o-mi-cì-dio]s.m. (pl.-di)

• Il crimine commesso da chi uccide una o più persone SIN assassinio: commettere un o. || dir. o. colposo, quello commesso involontariamente, ma con colpa, cioè per imprudenza, inosservanza di norme di legge

Senza dimenticare che

pregiudicato

[pre-giu-di-cà-to] s.m.

s.m. (f.-ta) dir. Chi ha già riportato condanne penali o ha espiato pene detentive

Quindi, in punta di vocabolario, Grillo è Pregiudicato, Berlusconi no, o meglio lo diventa all’atto della notifica degli atti (1), ma ENTRAMBI sono delinquenti.

E non mi interessa difendere Berlusconi. Non è quella la questione, ma se ci si arroga dei privilegi etici, almeno si usino le giuste parole.

(1) EDIT: mi si fa notare, giustamente, che quando ho scritto questo post a Berlusconi era stato notificato l’arresto. Ma il post del blogghe cui “rispondo” dovrebbe essere precedente. Resta il fatto che, comunque Grillo sia “delinquente” e “pregiudicato” da anni…

Annunci