giorno 137 – la profezia che si autoavvera. Ma anche no

La strategia a questo punto è palese, e dimostra che a Grillo interessa solo mantenere alta la tensione tra la gente. Soprattutto la sua che, ben indottrinata odia tutto e tutti, ama solo Grillo e quello che lo stesso dice loro di amare.
Atteggiamento ovviamente proprio delle sette religiose. E lo sanno benissimo gli epurati, che infatti di setta spesso parlano. Onde poi, però, far arrabbiare perfino i responsabili italiani di Scientology per l’accostamento con il m5s. Il che dovrebbe pur far ragionare (e senza necessariamente prendere le parti di Scientology, sia chiaro).

E come capita in ogni setta che si rispetti il padrone ha sempre ragione, anche quando le spara palesemente false, anche quando mente ai suoi, che ottenebrati dalla Fede non se ne rendono conto o lo difendono a prescindere.
Così i suoi condoni edilizi non contano, mentre un’ IMU pagata in ritardo da una “canoista tedesca”, con cui il Guru ha avuto da ridire qualche anno fa equivale ad un cappio al collo. Si, perchè l’ ex Ministro Idem quell’ IMU, tecnicamente l’ha pagata con ravvedimento operoso e non c’è alcun ulteriore provvedimento a suo carico, quindi la questione dovrebbe essere rientrata. A maggior ragione se poi sono sopraggiunte le dimissioni. NO, perchè il problema è che le dimissioni non sono avvenute qundo e come volevano loro, quindi non vale.
Ragionamento simile a quello che è seguito alle improvvide e scaldalose parole di Calderoli, ne hanno chiesto la testa, ma anche no, perchè non era colpa sua, ma del PD (sic.) che lo ha voluto alla vicepresidenza del Senato! Onde poi (Fucksia) affermare che quelle parole non erano necessariamente un offesa. Ben più grave erano le parole proferite nei confronti di una deputata grillina da cafoni del PdL restati ad oggi anonimi. Anche perchè la stessa Pinna ha smentito l’accaduto. Ma Beppe dice che l’hanno insultata e così deve essere. Per forza.
E così, in mezzo ad altri casi, che sarebbe eterno ricordare tutti, si arriva agli ultimi giorni, in cui al grillini viene bocciata una mozione che (blog) chiede l’annullamento di una reta del Rimborso elettorale, mentre (atti depositati) ne chiede la sospensione ad altra data, si scopre che nessun (blog) emendamento grillino è stato approvato in Commissione mentre almeno uno, quello sul DURT è passato. Ma anche in quel caso la scusa è pronta: è un’iniziativa personale, da cui il M5S si dissocia e farà di tutto per eliminarla nella lettura al Senato. Ma Pisano se la cava con questa tardiva dissociazione e poco altro.
Per non parlare della “dissociazione” geografica, con una delegazione a 5 stelle a Gerusalemme (Palestina, per loro), o la recente definizione dell’ eporediese come area “prevalentemente agricola” (basterebbe wikipedia…). Ma anche in questo caso il Blog è Bibbia, tant’è che spesso negli hook dai social si proclama la diffusione del Verbo. E non è, purtroppo, esagerazione.
Confutare, verificare, smentire, quindi per il grillino non serve, si fida e si fiderà sempre e comunque del blog, che clicca incessantemente, anche quando lo rimanda a notizie vecchie di giorni. Anche quando (e si autosmentisce) nel titolo da per certi avvenimenti che nel pezzo sono ipotetici.
Si dice che in Val Susa il tunnel SAREBBE allagato? LA NATURA SI RIBELLA!

Tutte cose di cui abbiamo parlato, ma che al grillino non interessano, Beppe ha detto (a parte poi che non è nemmeno lui a scrivere i post…) che è così e non può che esserlo.
Ed allora oggi si ricomincia con la litania del discorso di Violante, di cui, ovviamente si estrapola meno di un minuto per dire che il PD (che tra l’altro all’epoca nemmeno esisteva) ha garantito impunità a Berlusconi. Tralasciando che nel resto dell’intervento si diceva altro. Ma non importa. Ormai il sasso è lanciato. Proprio come nel caso degli estratti di Bersani e Sereni sulla mancata alleanza di Governo…
Il criceto ha già dimostrato che tagliando ad arte si può far dire a Di Battista che stima Cicchitto per la sua intelligenza, ma non c’è problema, Violante ha detto quello e quello resta…
No problem, domani si deciderà sul processo di Berlusconi, quindi bisogna prepararsi agli scenari possibili. Gli strateghi sono quindi all’opera, e non importa se lo fanno con la solita balla. L’ Humus è ben preparato, quindi ogni cosa riuscirà a far gioco:

ASSOLTO: Visto, l’alleanza è palese e si è palesata, i giudici, anche se comunisti, lo hanno assolto perchè ormai è il capo del piddimenoelle… ma noi ci abbiamo comunque tentato.
Si, come quando (Fucksia, sempre lei) in Commissione provvisoria non si è sollevato il problema o quando in TUTTA la campagna elettorale non si è mai fatto il nome di Berlusconi, concentrandosi sempre e solo contro il PD. O ancora quando (e bastava uscire dall’ Aula, anche senza implicazioni dirette) lo hanno politicmente resuscitato forzando le larghe intese, in cui il PdL gioca un ruolo determinante.

Ma c’è anche la possibilità che venga CONDANATO. A quel punto giubilo e tripudio, ma (ed alcuni commentatori sono già pronti, agli influencer sono arrivate direttive) restano un paio di nodi da sciogliere. L’interdizione deve venir ratificata dalle Camere (figurati se il piddimenoelle la vota…), e poi “sicuramente Re Giorgio ne firmerà la Grazia…”

Insomma, il gioco è chiaro, Grillo vuole che la profezia di Casaleggio si avveri, e fa di tutto per tenere alta la tensione. A leggere come i grillini rispondono ai suoi strali, se non fossimo sicuri che i leoni da tastiera in piazza si ammansiscono, ci si potrebbe perfino credere.
Ma in quel caso, ovviamente, si dirà che è stato solo grazie al m5s che la gente non ha imbracciato i forconi.
E poi giù a farli cliccare sul blog, perchè quella, altro che il bene del Paese, è la vera mission del M5S Srl.

Annunci