giorno 131.3 – Wall of grill

Tempo fa la pagina facebook Noi che non voteremo il movimento 5 stelle raccoglieva sotto questo nome un album di screenshot particolarmente interessanti. Per una volta il criceto se ne appropria, perchè questa è spettacolare….

Immagine

Ricapitoliamo: Credendo di fare lo splendido, Gianluca Mi da’ del troll perchè, al solito, ho scritto una mia opinione, ovviamente avversa al movimento 5 stelle. Ma gioca sul fatto che crede di cercare solidarietà dicendo di essere (come me) disoccupato. Già altre volte sono stato accusato di essere parassita perchè, da disoccupato, comunque non voto Grillo. Ovviamente il vittimismo culmina con il fatto che alcune sue sortite sono state da me segnalate a Facebook per violazione dei loro standard (si, lo faccio… il web NON è democratico, soprattutto dopo essere stato attaccato più volte allo stesso modo) e comunque non importa.
La mia risposta è -credo – abbastanza eloquente: c’è disoccupato e disoccupato. Il grillino preferisce aspettare la famosa elemosina, perchè come dice Michela il reddito di cittadinanza è un segno di civiltà. Magari in posti dove prima di tutto si rispettano le leggi… E non mi si parli di dignità, perchè poi (nonostante ne accenni rispondendole) Gianluca torna alla carica.

Lavoro a nero per me equivale a DISOCCUPAZIONE, capisci?

Si, io capisco… l’onestà andrà di moda e tutte le stronzate di Grillo, poi lavoro in nero, mi spaccio per disoccupato e, eventualmente venisse (iddio ce ne scampi) approvaro il reddito di cittadinanza, che si fa? Si aggiunge quell’assegno al reddito sottratto alle leggi.
E dire che c’è gente (tralasciamo la mia vicenda, ma si potrebbe inserire in questo ragionamento) che per i propri ideali ha rinunciato ad un posto fisso.

Se poi aggiungiamo che, quota parte, il dissenso anche etico del Paese deriva da chi come lui non rispetta le leggi ma se ne erge a paladino… Non paghi le tasse, alimenti l’illegalità, ma va tutto bene perchè voti Grillo….

Annunci