giorno 124 – Se non fosse grillina, sai che fanga…

Riguardo l’aborto, io non lo vedo una conquista. La 194 è Una sconfitta e non una vittoria per tutte le donne

 

Spero che al sindaco non venga in mente di aggiungere un portavoce aggiunto per gli stranieri…Se uno vuole stare a Fabriano deve imparare l’italiano e deve lavorare, non fare finta. Altrimenti a casetta propria per direttissima

 

La giunta di ieri, cui ho partecipato in qualità di membro estratto e segretario, era solo di carattere provvisorio ed aveva solo funzioni di ratifica per i sostituti subentranti nelle diverse circoscrizioni, non aveva NESSUN TITOLO per esprimere pareri in merito all’ineleggibilità di Berlusconi, che sarà trattata eventualmente in seguito come previsto da normativa e regolamento, dalla giunta definitiva apposita composta da 23 senatori

 

“A me Laura Boldrini non piace”

Perché non le piace il nuovo presidente della Camera?

“Perché ne parlano tutti bene ed è fin troppo facile parlarne bene”.

In che senso?

“Lei ha un curriculum fin troppo bello, con questi incarichi troppo veloci e troppo facili. E’ figlia di una famiglia che sicuramente l’ha sostenuta e gli ha permesso di fare quello che ha fatto. E a me le persone che si fan belle…”

 

Ma chi è? Bonaiuti? Santanche? Fuori strada… E’ il Senatore della Repubblica, cittadino eletto per conto del MoVimento 5 Stelle Serenella Fucksia…

Immagine

Che, ad onor del vero, quando si trattò di discutere della Gambaro pareva poter essere di li’ a poco dall’uscire dal partito in dissenso. Personalmente sospettai di quella presa di opsizione, infatti il dissenso rientrò, e la Senatrice rientrò nei ranghi.
O, dopo l’uscita di ieri, negli oranghi.

Infatti, sulla questione Calderoli-Kyenge dice la sua, a modo suo:

Ma cos’ha detto di così negativo? Io proprio non lo capisco.

sono solo strumentalizzazioni

Quindi secondo Fucksia il ministro assomiglia a un orango? “Ci potrebbe stare”

Io credo che se qualcuno avesse definito Calderoli un maiale nessuno gli avrebbe dato del razzista”, prosegue in difesa del “padre” del Porcellum che considera “il miglior vice-presidente del Senato che ci sia. Quando è lui a presiederla, l’Aula funziona benissimo. I leghisti sono dei gran lavoratori”. Poi torna sulla vicenda degli ultimi giorni e aggiunge che “tutti assomigliamo a qualche animale”. A Fucksia, ad esempio, la ex collega espulsa dal Movimento Adele Gambaro “ricorda una mucca”.

 

Ma perché, povero orango. Allora è offensivo anche per l’animale, perché vuol dire che è brutto. Siamo noi che gli diamo una connotazione negativa”. A sostegno della sua tesi precisa: “Guardo i colleghi e dico: quello assomiglia  un corvo, quello a uno struzzo, quell’altro a un pavone. Io per esempio, sono convinta di assomigliare a una papera. O il nostro capogruppo, Nicola Morra: mi ricorda un camaleonte…

Tralasciamo, per rispetto agli animali, paragoni zootecnici che per i più potrebbero essere più calzanti….
Quando, ieri, ho chiesto merito sulla sua pagina facebook al capogruppo al Senato Morra (sulla pagina della Fucksia non posso scrivere perchè a lei non piaceva che la si criticasse sulla Boldrini, quindi mi ha cacciato), il solito difensore d’ufficio mi contestò la fonte, che era l’ Huffinghton Post.
Beh, questa volta ho preso le citazioni diretamente dal Fatto Quotidiano.
L’articolo è firmato “redazione”, carissimo Perry Mason grillino, quindi non mi potrai contestare il fatto che il pezzo possa essere scritto da un’oppositrice storica della Fucksia, Sandra Amurri, che per il Fatto scrive.

Annunci