giorno 115.3 – fantapolitica.

Ecco, Grillo è al mare e non può andare al Quirinale. I suoi si sperticano nel trovare una scusa plausibile e tirano fuori la cosa dello spazza tour. Che sia una scusa appiccicaticcia lo vedrebbe pure un cieco, ma -nonostante tutto- il PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA concede una nuova udienza alla delegazione grillina.

MA se non avesse concesso questo uovo incontro? Immagino la prima pagina del “Fatto Quotidiano”

Re Giorgio si nega

E la pletora di commenti insultanti e vilipendenti. Anche perchè ancora oggi che l’incontro è confermato c’è chi dice che Beppe ha fatto bene a non andarci perchè Napolitano è illegittimamente al Quirinale. Ovviamente non è così, ma vagli a spiegare che non è obbligatorio che le regole ti piacciano perchè siano legittime.
D’altr parte la 96/12 è stata (a loro dire) scritta per cercare di impedire a Grillo di andare in politica, le norme per regolamentare il web, ormai cloaca per insulti dei più beceri, è scritta per chiudere il blog di Grillo (quando basterebbe un magistrato coraggioso, dato che su quelle pagina, alcuni post rasentano profili eversivi) ed altre oscenità del genere.
Curioso, poi, come si torni, da parte del grillino, al solito mantra che “comunque in vacanza ci va con soldi suoi”, chiedere alla Valtour, che le vacanze, al pari degli altri politici, le offriva a prezzi scontati (fino al 70%), se non addirittura gratis in “cambio merce”. Ma non importa.

Almeno in questi giorni si fosse recato a far visita alla Sardegna in Crisi, anzichè soggiornare in quella da cartolina VIP, almeno si fosse limitato ad una cosa privata, anzichè mostrarsi con mute “firmate” 5stelle-blog, con tanto di marchio del produttore in bella vista, tanto per monetizzare, che comunque male non fa.
E se, all’ultimo Napolitano dovesse annullare l’incontro di Mercoledì? Con che coraggio i commentatori grillini potrebbero insultarne il gesto?
[anche se, francamente, non credo si farebbe fotografare a Capri mentre fa il bagno]

Annunci