giorno 114 – E l’assegnone è pure detraibile.

Più di uno mi ha chiesto “ma cos’è questo fondo di ammortamento dove i grillini hanno versato 3200 euro a testa dei 18.000 che prendono ogni mese?
(perchè messa così la cifra assume un altro significato) “esiste davvero”?

Si, esiste, e a dire il vero non è nemmeno una cosa nuova, il fondo è (dalla pagina del Dipartimento del Tesoro)

Fondo istituito nel 1993 con lo scopo di rimborsare o ritirare titoli di Stato dal mercato per favorire la riduzione dello stock del debito.

E l’accesso alle erogazioni liberali è – appunto – libero e volontario. Qualsiasi cittadino può decidere di versarci del denaro, per ridurre lo stock del debito e permettere allo Stato di pagare i Titoli emessi.
Di fatto paga il debito pubblico. Fortunatamente non solo con quel fondo, altrimenti ci vorrebbero ere geologiche per andare ad intaccare solo gli interessi.

 

Ma la domanda è: perchè io, cittadino (o Parlamentare) dovrei regalare dei soldi allo Stato per pagare i BOT? La risposta arriva dallo stesso Tesoro, nel Pdf che illustra le modalità per le erogazioni…

Secondo quanto disposto dalcomma 524 dell’art. 1 della legge di stabilità 2013 (legge 228 del24 dicembre 2012) è possibile detrarre le erogazioni liberali in denaro
al Fondo per l’ammortamento dei titoli di Stato, nella misura del 19%, sia ai fini IRPEF quanto ai fini IRES
 
Quindi, ricapitoliamo… non solo si tratta di spiccioli, ma li possono pure detrarre dalle tasse….
Ma il grillino risponderà nella sua solita maniera artistica e fantasiosa, perchè i suoi cittadini eletti sono sempre “er più” del Parlamento. Magari ci dirà che quel 19% lo versano in opere di bene…
Ma il disco rotto continua, il blogghe ci informa che il m5s rinuncerà alla prossima tranche di rimborso elettorale. [ricordiamo sempre la 96/2012, invitando ad andare a cercarsi su un qualsiasi dizionario il lemma “rinuncia” => Atto con cui si cede ciò che si possiede].
Un conto è rinunciare a ciò di cui non si ha diritto, altro è accedere ai rimborsi per i gruppi… Quei rimborsi che in Regione Piemonte hanno regalato il primo avviso di Garanzia della storia grillina (ma per il capoMONOgruppo non mi pare si siano alzati patiboli mediatici, anzi il grillino si scopre garantista. Ma solo con chi è del suo non partito… )
Annunci