giorno 100 – Il post del criceto

buongiorno a tutti, sono il criceto.

Questa volta il pezzo lo scrivo io, perchè il merdona dorme ancora…

Passeggiando per Roma alla ricerca di spunti da portare in redazione capitano le cose più strane.

Se poi hai conoscenze, da buon infoltrato, con i politici del moVimento, allora ti può capitare che ad un certo punto squilli il cellulare e ricevi un messaggino da Iolanda Nanni, in trasferta nella Capitale. Credevo mi volesse informare sulla situazione della sorella, candidata alle scorse amministrative (non so se è stata eletta, la poverina, un solo grillino per famiglia è quasi un disonore nel partito di Fico e fidanzata, Cancelleri e sorella, Iannuzzi e mamà, Mangili e marito etc…).

O almeno che mi desse un appuntamento alla stazione per salutarmi prima di salire su un frecciarossa per Milano alla ricerca di qualche vecchio da insultare, come l’ultima volta (lei dovrebbe essere orgoglioso che le sto rompendo le palle urlando al cellulare, sto lavorando per la ggente, sono un consigliere del moVimento!!!), invece no.

Ma non mi ha deluso… apro la bustina virtuale e scopro….

Immagine

Ma CAZZO!!! Dopo che il torrone è stato sistematicamente polverizzato con co-housing, vita ascetica, stipendi da sussistenza e quant’altro ora si sputtanano tra di loro postando la “meravigliosa terrazza vista Pantheon”? Non ci posso credere, dai, ci sarà stato di sicuro un equivoco.

La terrazza verrà utilizzata come area di campeggio per i parlamentari, magari ci trovo decine di tende piantate, falò (di Repubblica e L’Unità)… Magari la scelta è stata fatta perchè in quella zona c’è una buona copertura wireless o qualcuno che ha dimenticato di criptare il router.

Mi reco quindi in zona per verificare di persona. Ovviamente di tende nemmeno l’ombra, ma grillini che vanno e vengono dalla casa dell’ ex candidato alla Presidenza del Senato. Mi avvicino furtivamente, facilitato dalle mie modeste dimensioni.

L’accento siciliano ed il fluire lento della voce è inconfondibile. L’incantevole, in mano un foglio di carta, che propone ad Orellana di mettere in mora un altro grillino nella prossima assemblea. 

D?altra parte, nonostante il segnale lanciato con la cacciata della Gambaro, c’è ancora chi ha il coraggio di criticare Papà Grillo, quindi deve fare la stessa fine.

L’argentino è dubbioso… Magari si tratta della Da Pin. Impossibile, quella ha lasciato il gruppo, tra l’altro senza dirlo prima a Morra, che ancora stà incazzato, gli altri senatori sono stati riportati all’ordine direttamente da Grillo con un giro di telefonate…

Resta il dubbio. Ma Crimi è inarrestabile: “questo lo dobbiamo far cacciare dalla rete, con dichiarazioni del genere ci affossa!” sempre brandendo il foglio stampato su carta riciclata da mooncup secondo la ricetta di Federica Daga.

Guarda Qua!!!

Abbiamo sbagliato a fare 200 liste, 50 delle quali in Sicilia, e non dedicarci ai capoluoghi, come Messina e Catania, con liste raffazzonate, fatte anche di brave persone, che erano già distrutte al loro interno perché erano entrate persone non compatibili con il Movimento

Come si permette questo qua di criticare. Abbiamo preso addirittura un ballottaggio, e magari con l’apparentamento che Sel e La Destra ci hanno promesso, riusciamo ad ottenere il Sindaco di Ragusa. E con il 30% che abbiamo tenuto in Sicilia…

No, Vito, svegliaaahh!!1!! non è 30, ma 3… Minchia, io mi credevo che era un problema della stampante… l’inchiostro all’aloe che Federica mi ha dato assieme alla carta non sempre funziona bene… e comunque un ballottaggio in 100 comuni non mi pare sia un risultato da sottovalutare. Pensa poi dovessimo vincere!!! Trionfo!!!! Dopo Assemini e Mira, finalmente un capoluogo di Provincia!!! Ma Vrocetta ha detto che in Sicilia le province verranno abolite, abbiamo votato anche noi e ne abbiamo fatto una nostra vittoria… Si, ma chi se ne fotte!!! Da Ragusa a Mira l’ Italia è nostra!! A proposito di Mira, interrompe l’argentino di Pavia, ma poi com’è andata la festa? So che ci sei andato… Una figata!! Eravamo addirittura in 100, nonostante il boicottaggio della casta. Pensa che ho visto con i miei occhi troll del pd con la chiave del 13 che smontavano i cartelli stradali… E poi le band, venute a suonare da mezz’italia per un tozzo di pane… Metaforico, vero? No, no, proprio letterale! Non ci credi!

Tira fuori il tablet, digita http://ricerca.gelocal.it/nuovavenezia/archivio/nuovavenezia/2013/06/04/NZ_38_05.html?ref=search e fa leggere al collega senatore l’articolo.

MINCHIONE!!!! Questi stanno incazzati come bisce, sbraita Orellana, e l’eco si sente fino al Pantheon su cui la meravigliosa terrazza si affaccia… Per fortuna che non sei più capogruppo. Ma guarda che lo sono ancora, abbiamo scoperto che la casta, per metterci i bastoni tra le ruote ci ha fatto firmare delle carte… comunque non sono più portavoce, ora quel lavoro se lo smazza Nicola, che in simpatia ricorda Roberta, ma almeno non mi picchia…

Comunque ascolta, torniamo al nocciolo del problema, che facciamo di questo? Ha addirittura il coraggio di dire

Abbiamo fatto un errore, non lo rifaremo più

Un errore, capisci? Quella parola nemmeno Fonzie (quello vero, non “renzie”) è mai riuscito a dirlo, credevo che fosse nella lista delle parole da non usare. E poi addirittura parla male della gestione parlamentare, mica solo delle amministrative siciliane!

C’è stata qualche leggerezza in streaming, ma siamo un movimento giovane. Soltanto noi potevamo fare passare Letta come uno statista, è stato fantastico, e il povero Bersani Gargamella ha fatto la figura di quello che veniva preso in giro

Questo lo dobbiamo far fuori…

Anche Orellana peare convinto, con che impudenza si può sparlare in questi termini… Getta un occhiata al panorama che vede dalla meravigliosa terrazza ed ammette ciò che Vito a Papà attendeva da tempo.

Hai ragione, ora fatti una dormita, e ne riparliamo tra 2 o 3 giorni… Intanto io sento Nico ed organizzo la fatwa. Lasciami quel foglio, poi lo alzo con lo scanner e te lo posto su facebook.

Vito consegna il documento nifamante, Orellana lo guarda perplesso, poi strabuzza gli occhi….

MA CRETINO!!!!! HAI LETTO TUTTO??? Non siamo in Aula dove le veline ce le passano all’ultimo e dobbiamo leggerle senza nemmeno averle capite! Questa non te l’ha passata Casalino, vero? Altrimenti ci sarebbero le parti ben evidenziate!!! Sono pezzi del Comizio di Beppe (un riflesso lo fa scattare sugli “attenti”). Da domani dobbiamo tutti dire che abbiamo sbagliato, è la nuova linea da seguire. Ora la pensiamo così, perchè lo ha detto Grillo (battere di tacchi)…

Ma sul blog non c’era… sai, lo leggo tutte le sere prima di andare a letto, altro che le stronzate che dico ai giornalistipagatidaipartiti.

Va beh, lo sai, sul blog certe cose no si possono scrivere, la ggente la dobbiamo convincere poco a poco. Ancora credono che siamo in 163 e vogliamo aprire il Parlamento come una scatola di tonno…

I due ridono, Vito si scusa, apre un quadernetto sulla cui copertina c’è scritto “oggi mi ha smentito…”, ciuccia una matita e verga il nome di Orellana.

Il foglietto dello scandalo rientrato vola appallottolato giù dalla finestra.

Lo raccolgo per gettarlo nell’apposito cassonetto, ma prina un po’ di sana curiosità giornalistica, lo apro e mi appunto il link

http://www.ilvelino.it/it/article/il-mea-culpa-di-grillo-sullo-streaming-abbiamo-sbagliato/6fa1d6fb-60e6-4479-bbc7-de70b9bd52cf/

 

 

Annunci